domenica 29 gennaio 2017

Sanremo 2017 - La Rua - Tutta La Vita Questa Vita
video, testo e accordi










la sigla ufficiale del Dopo Festival





Il testo

Noi con questa giungla dentro
che si vede dai capelli
da quel modo di sederci
e di guardare gli altri.

Noi che siamo dinamite
che profuma di ciliege
un po’ come il mare
che è profondo ma che non
che non
che non
non lo fa vedere perché
per te
per me
non si mostra al cuore
 
Chissà cosa ci hanno fatto
forse un giorno d’estate ma
io arrivo adesso
a dirti che non sarà
non sarà un’illusione
non sarà una stagione
ma tutta la vita
tutta la vita
tutta la vita questa vita
con te eh-oh-eh-oh…
con te

Anche se siamo nessuno
anche se siamo nessuno
comunque siamo io e te

Tu mi piaci quando taci
quando parli ad altra gente
quando non sei presente
e l’assenza di sente

Tu che sei la dinamite
che profuma di ciliege
tu che sei come il mare
che è profondo ma che non
che non
che non
non lo fa vedere

Chissà cosa ti hanno fatto
forse un giorno d’estate ma
io arrivo adesso
a dirti che non sarà
non sarà un’illusione
non sarà una stagione
ma tutta la vita
tutta la vita
tutta la vita questa vita
con te eh-oh-eh-oh…
con te eh-oh-eh-oh…
tutta la vita questa vita è
con te eh-oh-eh-oh
con te eh-oh-eh-oh

Tu più bella del sole
tu che arrivi per ore
tu che sei un’esplosione che non fa mai rumore
tu che come ti vesti, è meglio quando ti svesti
io che non avrò Dio all’infuori di te

Tu che che parli di tutto
tu che mi rendi pazzo
tu che sei nei miei sogni
tu che mi lasci i segni
dopo aver fatto l’amore
dopo aver fatto l’amore

Tu mi togli il respiro e mi fai respirare
con te è precipitare
è come volare
è come volare
anche se siamo nessuno
comunque siamo io e te

Chissà cosa ti hanno fatto
forse un giorno d’estate ma
io arrivo adesso
a dirti che non sarà
non sarà un’illusione
non sarà una stagione
ma tutta la vita
tutta la vita
tutta la vita questa vita
con te eh-oh-eh-oh
con te eh-oh-eh-oh
con te eh-oh-eh-oh
con te eh-oh-eh-oh

Tu mi togli il respiro e mi fai respirare
con te è precipitare
è come volare
è come volare
anche se siamo nessuno
comunque siamo io e te
comunque siamo io e te!

accordi per chitarra 

Do  Fa

Sol
Noi con questa giungla dentro
Lam            Fa
che si vede dai capelli

da quel modo di sederci
         Do          Sol
e di guardare gli altri.

Sol     
Noi che siamo dinamite
Lam            Fa
che profuma di ciliegie

un po’ come il mare
            Do    Lam
che è profondo ma che non
Fa           Do
che non che non
Rem                 Lam
non lo fa vedere perché
    Fa     Do
per te per me
        Rem
non si mostra al cuore

Lam     Fa            Do           
Chissà cosa ci hanno fatto
Sol                     Fa
forse un giorno d’estate ma
                Do
io arrivo adesso
Sol              Fa
a dirti che non sarà

non sarà un’illusione
Fa
non sarà una stagione
Sol
ma tutta la vita

tutta la vita
                     
tutta la vita questa vita
Do
con te eh-oh-eh-oh…
    Fa
con te te eh-oh-eh-oh…

Lam
Anche se siamo nessuno
                Sol
anche se siamo nessuno
                   Do
comunque siamo io e te

eh-oh-eh-oh…

Sol
Tu mi piaci quando taci
Lam                    Fa
quando parli ad altra gente

quando non sei presente
         Do     Sol
e l’assenza di sente

Tu che sei la dinamite
      Lam       Fa
che profuma di ciliegie

tu che sei come il mare
       Do          Lam
che è profondo ma che non
    Fa       Do
che non  che non
Rem            
non lo fa vedere
Fa                    Do
Chissà cosa ti hanno fatto
Sol                      Fa
forse un giorno d’estate ma
            Do
io arrivo adesso
   Sol          Fa
a dirti che non sarà

non sarà un’illusione

non sarà una stagione

Sol
ma tutta la vita

tutta la vita
                     
tutta la vita questa vita
Do
con te eh-oh-eh-oh…
    Fa
con te te eh-oh-eh-oh…

tutta la vita questa vita è
Do
con te eh-oh-eh-oh
Fa
con te eh-oh-eh-oh

lam
Tu più bella del sole

tu che arrivi per ore
           Sol                          Fa
tu che sei un’esplosione che non fa mai rumore

tu che come ti vesti, è meglio quando ti svesti
                                   Lam
io che non avrò Dio all’infuori di te

Tu che che parli di tutto

tu che mi rendi pazzo

                     Sol
tu che sei nei miei sogni
Do
tu che mi lasci i segni

dopo aver fatto l’amore

dopo aver fatto l’amore

Lam                              Sol
Tu mi togli il respiro e mi fai respirare
                 Fa
con te è precipitare
è come volare è come volare
Lam             Sol
anche se siamo nessuno
          Do
comunque siamo io e te

Lam    Fa            Do
Chissà cosa ti hanno fatto
                         Fa
forse un giorno d’estate ma
           Do
io arrivo adesso
Sol             Fa
a dirti che non sarà

non sarà un’illusione

non sarà una stagione
Sol
ma tutta la vita

tutta la vita

tutta la vita questa vita
Do
con te eh-oh-eh-oh
Fa
con te eh-oh-eh-oh

tutta la vita questa vita
 Do
con te eh-oh-eh-oh
Fa
con te eh-oh-eh-oh

Do
Tu mi togli il respiro e mi fai respirare
                    
con te è precipitare
Fa
è come volare
               Lam
è come volare

anche se siamo nessuno

anche se siamo nessuno
    Sol            Do
comunque siamo io e te

comunque siamo io e te!

lunedì 23 gennaio 2017

Sanremo 2017 - Valeria Farinacci (Area Sanremo) - Insieme

Sanremo 2017













Il testo

Fantasticare su ciò che vorrei
Avere voglia di fuggire via
Sapendo che non sempre c’è il sereno
Pur rispettando la democrazia.
E se le cose devono accadere
Cercare sogni anche da sveglia
avendo cura per esempio di sognare insieme
e rivedersi in una casa un po’ più grande
con un camino disegnato insieme
E quando grideremo al cielo che ci ha fatto nascere in questo mondo infame
Bisogna stare insieme e poi volersi bene.
E se ho capito serve sacrificio
E se ho capito serve dignità
E’ quasi come aprire un panificio
Che ogni mattino vanificherà.
Se vuoi le cose possono accadere.
Svegliarsi presto la mattina
Darsi un bacio, fare colazione, stare insieme
Prendere tutti i nostri spazi
per capire quanto è bello dopo stare insieme
E stare uniti quando questa vita ci vorrà trafiggere con le sue lame
Dobbiamo stare insieme e poi volerci bene.
Accarezzando anche il dolore
Avendo cura di abbracciarsi e dopo respirare
Sapendo che le differenze sono la base dell’amore.
Cercare sogni anche da sveglia
avendo cura per esempio di sognare insieme
e rivedersi in una casa un po’ più grande
col camino disegnato insieme
E stare uniti quando questa vita ci vorrà trafiggere con le sue lame
Dobbiamo stare insieme e fare ancora.

Sanremo 2017 - Francesco Guasti (The Voice of Italy 1) - Universo

Sanremo 2017













Il testo

Siamo fatti per avere sogni
più grandi delle nostre vite
per amare, sorridere in giorni
messi alla prova da nuovi sfide
Siamo fatti per essere folli
complicarci la vita ci piace
progettiamo partenze e ritorni
senza uscire dalla nostre case
Siamo amanti dai cuori zingari
beviamo del vino invecchiato
con la speranza di essere liberi
sotto questo cielo stellato
Con la musica canto speranze
il futuro è di chi se lo prende
oggi ho messo un bel paio di scarpe
e sono andato incontro il mio presente
Sono stato da entrambe le parti
consapevole ed incosciente
la natura dell’uomo ha i suoi vizi
e con gli errori si crescerà sempre
In questo universo
arriverò presto
il mondo comincia adesso
adesso
In questo universo
poi perdere il senso
ma tutto riparte lo stesso
lo stesso
Possiamo perderci nell’universo
senza più limiti ma quel che hai dentro
sputi sentenze affilate come lame
che tagliano soltanto chi si sporca per difendersi
Possiamo esistere
senza ricordo
ma siamo anime
che vanno a fondo
E fino a quando
non schiacciano le suole
guardiamo chi è caduto
attorno a noi
In questo universo
arriverò presto
il mondo comincia adesso
adesso
In questo universo
poi perdere il senso
ma tutto riparte lo stesso
lo stesso
Siamo fatti per avere sogni
siamo fatti per essere folli
siamo fatti per restare folli
siamo questo universo.

Sanremo 2017 - Sergio Sylvestre - Con te
La pelle nera (Nino Ferrer)

Sanremo 2017













Il testo

di S. Silvestre, S. Maiuolo, G. Todrani

Così vai via
non lo so
se è solo colpa mia
non c’è poesia

C’è uno spazio
vuoto dentro
è casa mia
solitudine
una malattia
che è mia, mia, mia

Con te
ho nascosto
le mie lacrime
con te
perché adesso
ci sta un altro con te

In questo disastro
che chiamo il mio mondo
mentre affondo io penso a te
che sei per me leggerezza
e pagine di noi
che strappai con le mani
con le mani

Con te
ho nascosto
le mie lacrime
con te
perché adesso
ci sta un altro con te

Ma non importa
quello che sento
resta per me
dentro me
e da questo disastro
a pezzi ritorno
e tu non lo sai

Con te
ho nascosto
le mie lacrime
con te
il mio mondo
il mio mondo
con te
ho nascosto
quasi tutto di me

Così vai via
ma eri mia
mia, mia


Sanremo 2017 - Samuel – Vedrai
Ho difeso il mio amore (I Nomadi)

Sanremo 2017













Il testo

di S. Romano, R. Onori, C. Rigano

Se siamo ancora qui
vuol dire che un motivo c’è
lascia qualcosa tra le braccia
e non questa distanza che mi sputi in faccia
se siamo ancora qui
ad imparare come illuderci
a preoccuparci della verità

Vedrai che poi il tempo non ci tradirà
sotto un vento di libeccio che dall’Africa
soffia lieve su di noi la sua sabbia
vedrai che riusciremo a dare ancora un nome
a tutte le paure che ci fan tremare
e troveremo il modo per dimenticare
la noia, l’abitudine, la delusione
vedrai che i desideri si riaccenderanno
ricostruiremo il luogo in cui poi vivranno
perché noi siamo l’unica benedizione
l’unica tragedia, l’unica ambizione

Se siamo ancora qui
ad ignorare le difficoltà
impareremo anche a comprendere
che esiste un buon motivo per insistere
sotto un vento di libeccio che dall’Africa
soffia lieve su di noi la sua sabbia

Vedrai che riusciremo a dare ancora un nome
a tutte le paure che ci fan tremare
e troveremo il modo per dimenticare
la noia, l’abitudine, la delusione
vedrai che i desideri si riaccenderanno
ricostruiremo il luogo in cui poi vivranno
perché noi siamo l’unica benedizione
l’unica tragedia, l’unica ambizione

Dovremo solo ricominciare a respirare, a navigare
dovrai soltanto dimenticare la noia, il vuoto, la perfezione

Vedrai che riusciremo a dare ancora un nome
a tutte le paure che ci fan tremare
e troveremo il modo per dimenticare
la noia, l’abitudine, la delusione
vedrai che i desideri si riaccenderanno
ricostruiremo il luogo in cui poi vivranno
perché noi siamo l’unica benedizione
l’unica tragedia, l’unica ambizione

 accordi per chitarra 

Mim Re Do Lam Do 2v

Mim              Do
  Se siamo ancora qui
Lam                    Do   Re
 vuol dire che un motivo c’è
Mim                  Do
lascia qualcosa tra le braccia
Lam                         Do          Re
e non questa distanza che mi sputi in faccia
Mim            Do
se siamo ancora qui
Lam              Do        Re
ad imparare come illuderci
Mim                  Do
a preoccuparci della verità
Lam                           Do      Re
Vedrai che poi il tempo non ci tradirà
Lam      Do       Mim
sotto un vento di libeccio che dall’Africa
Do       Re            Mim           Fa
soffia lieve su di noi la sua sabbia
Mim                         Do
vedrai che riusciremo a dare ancora un nome
Lam                    Do
a tutte le paure che ci fan tremare
Mim                     Do
e troveremo il modo per dimenticare
Lam                  Do
la noia, l’abitudine, la delusione
Mim                    Do
vedrai che i desideri si riaccenderanno
Lam                      Do
ricostruiremo il luogo in cui poi vivranno
Mim                      Do
perché noi siamo l’unica benedizione
Lam                   Do              Mim
l’unica tragedia, l’unica ambizione
Mim            Do
Se siamo ancora qui
Lam                Do   Re
ad ignorare le difficoltà
Mim                  Do
impareremo anche a comprendere
Lam                          Do        Re
che esiste un buon motivo per insistere
Lam      Do       Mim
sotto un vento di libeccio che dall’Africa
Do       Re            Mim           Fa
soffia lieve su di noi la sua sabbia
Mim                         Do
vedrai che riusciremo a dare ancora un nome
Lam                    Do
a tutte le paure che ci fan tremare
Mim                     Do
e troveremo il modo per dimenticare
Lam                  Do
la noia, l’abitudine, la delusione
Mim                    Do
vedrai che i desideri si riaccenderanno
Lam                      Do
ricostruiremo il luogo in cui poi vivranno
Mim                      Do
perché noi siamo l’unica benedizione
Lam                   Do
l’unica tragedia, l’unica ambizione
  Sim            Do           Mim         Re
Dovremo solo ricominciare a respirare, a navigare
    Sim              Do        Mim            Fa
dovrai soltanto dimenticare la noia, il vuoto, la perfezione
Mim                         Do
vedrai che riusciremo a dare ancora un nome
Lam                    Do
a tutte le paure che ci fan tremare
Mim                     Do
e troveremo il modo per dimenticare
Lam                  Do
la noia, l’abitudine, la delusione
Mim                    Do
vedrai che i desideri si riaccenderanno
Lam                      Do
ricostruiremo il luogo in cui poi vivranno
Mim                      Do
perché noi siamo l’unica benedizione
Lam                   Do            Lam Mim Do
l’unica tragedia, l’unica ambizione

Sanremo 2017 - Ron – L’ottava meraviglia
Insieme a te non ci sto più (Caterina Caselli)

Sanremo 2017











Il testo

di R. Cellamare, M. Del Forno, F. Caprara, E. Mangia

La mia vita è una candela
brucerà lasciando cera
è la scena di un romanzo
che non so come finirà
all’inizio un’altalena
una storia, una sirena
è la convinzione di raggiungerti
anche in capo al mondo

Anche quando sono in coda
nella fretta di arrivare
fra polemiche alla radio
una casa nuova da desiderare
e stasera piove ancora
e stasera farò tardi
le giornate sempre corte
e io sempre meno giovane
ma in fondo

L’ottava meraviglia del mondo
siamo io e te, siamo io e te
in mezzo ai nostri pensieri
c’è una strada da fare
da percorrere insieme
su un treno, un aereo o soltanto coi sogni
nei miei occhi l’America
nei tuoi passi l’Oriente
fino a che non cadranno
saranno le stelle a inseguire i nostri momenti

C’è una strada nel sempre
dove con te voglio andare
per dividere il mondo e poi ricominciare
un sentiero da esplorare
che mi tiene ancora acceso
scivolando sulla noia
tu mi hai rialzato con la gioia
e arrivavo come un tuono
in ritardo come sempre
la tua luce un’anteprima
a quello che avrei detto
che avrei fatto dopo
ma in fondo

L’ottava meraviglia del mondo
siamo io e te, siamo io e te
in mezzo ai nostri pensieri
c’è una strada da fare
da percorrere insieme
su un treno, un aereo o soltanto coi sogni
nei miei occhi l’America
nei tuoi passi l’Oriente
fino a che non cadranno
saranno le stelle a inseguire i nostri momenti
c’è una strada nel sempre
dove con te voglio andare
andare, andare, andare

C’è una strada nel sempre
dove con te voglio andare
per dividere il mondo
e poi ricominciare
ricominciare

 accordi per chitarra 

Sib
La mia vita è una candela
Brucerà lasciando cera
È la scena di un romanzo
Che non so come finirà
Fa
All’inizio un’altalena
Una storia una sirena
È la convinzione di raggiungerti
Anche in capo al mondo
Sib
Anche quando sono in coda
Nella fretta di arrivare
Fra polemiche alla radio
Una casa nuova da desiderare
Fa
E stasera piove ancora
E stasera farò tardi
Le giornate sempre corte
E io sempre meno giovane
Mib
Ma in fondo
Dom       Fa
L’ottava meraviglia del mondo
Fa             Solm         Fa
Siamo io e te… siamo io e te
Fa              Sib
In mezzo ai nostri pensieri
Sib
C’è una strada da fare
                   Mib
Da percorrere insieme
                     Dom
Su un treno, un aereo o soltanto coi sogni
Fa
Nei miei occhi l’America
Nei tuoi passi l’Oriente
Sib
Fino a che non cadranno
Sib                                     Mib
Saranno le stelle a inseguire i nostri momenti
                 Dom
C’è una strada nel sempre
                 Fa
Dove con te voglio andare
              Sib
Per dividere il mondo e poi ricominciare
Sib
Un sentiero da esplorare
Che mi tiene ancora acceso
Scivolando sulla noia
Tu mi hai rialzato con la gioia
Fa
E arrivavo come un tuono
In ritardo come sempre
La tua luce un’anteprima
A quello che avrei detto
             Dom
Che avrei fatto dopo
Mib
Ma in fondo
Dom        Fa
L’ottava meraviglia del mondo
              Mib             Fa
Siamo io e te… siamo io e te
Fa                  Sib
In mezzo ai nostri pensieri
C’è una strada da fare
                 Mib
Da percorrere insieme
Su un treno, un aereo o soltanto coi sogni
               Dom
Nei miei occhi l’America
               Fa
Nei tuoi passi l’Oriente
                    Sib
Fino a che non cadranno
                                     Mib
Saranno le stelle a inseguire i nostri momenti
               Dom
C’è una strada nel sempre
               Fa
Dove con te voglio andare, andare, andare
         Sib
Andare…
                    Dom
C’è una strada nel sempre
               Fa
Dove con te voglio andare
               Sib
Per dividere il mondo

E poi ricominciare… ricominciare

Sanremo 2017 - Raige e Giulia Luzi – Togliamoci la voglia
C’era un ragazzo (Gianni Morandi)

Sanremo 2017













Il testo

di A. Vella, S. Vallarino, A. Iammarino, L. Chiaravalli

Cosa c’è che non hai che vorresti avere
cosa c’è che ti vuole e lo lasci andare
cosa c’è che ti tocca e non puoi toccare
cosa c’è che ti frena e c’è da saltare

Togliamoci la voglia stanotte
ascoltiamo questo istante
e se non ci pensi sarà più forte
se qualcosa resta, resta qua
togliamoci la voglia stanotte
comunque mi perdonerei
a me capita con te
a me capita con te

Cosa c’è che comincia e tu devi andare
cosa c’è che è in discesa se vuoi salire
cosa c’è di sbagliato a sentirsi giusti
tipo adesso io e te e fuori tutti
cosa c’è di importante tienilo a mente
tipo io e te, il resto non ci fotte niente

Togliamoci la voglia stanotte
ascoltiamo questo istante
e se non ci pensi sarà più forte
se qualcosa resta, resta qua
togliamoci la voglia stanotte
comunque mi perdonerei
a me capita con te
a me capita con te

Non facciamo finta che non sia normale
quando senti tutto, tutto quanto vale
a me capita con te
a me capita con te
non facciamo finta lo sai che ci fa male
quando ci sei dentro poi dove vuoi andare
a me capita con te
a me capita con te

Di fare l’alba come se fosse
la prima volta che lo faccio
ridere di gusto
avere tatto
a me capita con te
di non sentire la sveglia
di avere fretta
di capire che la casa
è qualcuno che ti aspetta
a me capita con te
di non avere fame
di avere sete
di non sapere più che fare
e ora togliamoci la voglia
togliamoci i vestiti
ci vuole un gran coraggio ad essere felici
a me capita con te

Togliamoci la voglia stanotte
ascoltiamo questo istante
e se non ci pensi sarà più forte
se qualcosa resta, resta qua
togliamoci la voglia stanotte
comunque mi perdonerei
a me capita con te
a me capita con te

Bruciamo forti questa notte
fari sopra un promontorio
il mare bussa sugli scogli
e il vento taglia, rasoio
a me capita con te
di non vedere le stelle cadere
ma nascere
e di arrivare ad amare le chiacchiere
di capire un po’ di gossip
non pensare ai presupposti
di averti a tutti i costi
a me capita con te
a me capita con te
a me capita con te

 accordi per chitarra 

Into: Rem Solm Rem Solm Rem

Solm                           Rem
Cosa c’è che non hai che vorresti avere
Solm                           Rem
Cosa c’è che ti vuole e lo lasci andare
Solm                           Rem
Cosa c’è che ti tocca e non puoi toccare
Solm                           Rem
Cosa c’è che ti frena e c’è da saltare
 
           Solm                  
Togliamoci la voglia stanotte ascoltiamo questo istante
            Rem
E se non ci pensi sarà più forte se qualcosa resta, resta qua
            Solm                  
Togliamoci la voglia stanotte comunque mi perdonerei
            Rem                                Lam
A me capita con te a me capita con te
Solm                           Rem
Cosa c’è che comincia e tu devi andare
Solm                           Rem
Cosa c’è che è in discesa se vuoi salire
Solm                           Rem
Cosa c’è di sbagliato a sentirsi giusti
Tipo adesso io e te e fuori tutti
Cosa c’è di importante tienilo a mente
Tipo io e te, il resto non ci fotte niente

           Solm                  
Togliamoci la voglia stanotte ascoltiamo questo istante
            Rem
E se non ci pensi sarà più forte se qualcosa resta, resta qua
            Solm                  
Togliamoci la voglia stanotte comunque mi perdonerei
            Rem                                Lam
A me capita con te a me capita con te
           Solm                  
Non facciamo finta che non sia normale quando senti tutto, tutto quanto vale
            Rem                                Lam
A me capita con te a me capita con te
           Solm                  
Non facciamo finta, lo sai che ci fa male quando ci sei dentro poi dove vuoi andare
            Rem                                Lam
A me capita con te a me capita con te
             Solm                              Do
Di fare l’alba come se fosse la prima volta che lo faccio
Fa                        Sol
Ridere di gusto avere tatto
Do                                                       Re
A me capita con te di non sentire la sveglia
                     Rem                                   Lam
Di avere fretta di capire che la casa è qualcuno che ti aspetta
                        Sol
A me capita con te di non avere fame
Do                  Sol
Di avere sete di non sapere più che fare
                            Re
E ora togliamoci la voglia
Togliamoci i vestiti
                                                   Lam          (Solm )
Ci vuole un gran coraggio ad essere felici
Rem
A me capita con te
                    Solm
Togliamoci la voglia stanotte ascoltiamo questo istante
            Rem
E se non ci pensi sarà più forte se qualcosa resta, resta qua
            Solm                  
Togliamoci la voglia stanotte comunque mi perdonerei
            Rem                                Lam
A me capita con te a me capita con te

Bruciamo forti questa notte
Solm
Fari sopra un promontorio il mare bussa sugli scogli e il vento taglia, rasoio
Rem
A me capita con te di non vedere le stelle cadere
Ma nascere e di arrivare ad amare le chiacchiere
Do                         Solm
Di capire un po’ di gossip non pensare ai presupposti di averti a tutti i costi
            Rem                                
A me capita con te a me capita con te a me capita con te

Sanremo 2017 - Paola Turci – Fatti bella per me
Un’emozione da poco (Anna Oxa)

Sanremo 2017













Il testo

di P. Turci, G. Anania, L. Chiaravalli, D. Simonetta

Non ti trucchi
e sei più bella
le mani stanche
e sei più bella
con le ginocchia sotto il mento
fuori piove a dirotto
qualcosa dentro ti si è rotto
e sei più bella
sovrappensiero
tutto si ferma
ti vesti in fretta
e sei più bella

E dentro hai una confusione
hai messo tutto in discussione
sorridi e non ti importa niente, niente
se un’emozione ti cambia anche il nome
tu dalle ragione, tu dalle ragione
se anche il cuore richiede attenzione
tu fatti del bene
tu fatti bella per te
per te, per te

Passano inverni
e sei più bella
e finalmente
ti lasci andare
apri le braccia
ti rivedrai dentro una foto
perdonerai il tempo passato
e finalmente ammetterai
che sei più bella

Se un’emozione ti cambia anche il nome
tu dalle ragione, tu dalle ragione
se anche il cuore richiede attenzione
tu fatti del bene
tu fatti bella per te
per te, per te

E sei più bella quando sei davvero tu
e sei più bella quando non ci pensi più

Se un’emozione ti cambia anche il nome
tu dalle ragione, tu dalle ragione
se anche il cuore richiede attenzione
tu fatti del bene
tu fatti bella per te
per te, per te

 accordi per chitarra 

Sol# Do- Re# Sol- (x2) 
 (Intro) 
 Sol# 
 Non ti trucchi 
 Do- 
 E sei più bella 
 Re# 
 Le mani stanche 
 Sol- 
 E sei più bella 
 Sol#                   Do- 
 Con le ginocchia sotto il mento 
               Re# 
 Fuori piove a dirotto 
                  Sol- 
 Qualcosa dentro ti si è rotto 
 E sei più bella 
 Sol# 
 Sovrappensiero 
 Do- 
 Tutto si ferma 
 Re# 
 Ti vesti in fretta 
 Sol- 
 E sei più bella 
   Sol#             Do- 
 E dentro hai una confusione 
                     Re# 
 Hai messo tutto in discussione 
                     Sol- 
 Sorridi e non ti importa niente, niente! 
 Fa-             Sib 
 Se un'emozione ti cambia anche il nome 
 Do-            Sol# 
 Tu dalle ragione, tu dalle ragione 
 Fa-             Sib 
 Se anche il cuore richiede attenzione 
   Do- 
 Tu fatti del bene 
 Re#          Sol# 
 Tu fatti bella per te! 
    Do-  Re# 
 Per te, per te 
 Sol-          Sol# 
 Tu fatti bella per te! 
    Do- Re# 
 Per te 
   Sol- 
 Per te 
 Sol# 
 Passano inverni 
 Do- 
 E sei più bella 
 Re#               Sol- 
 E finalmente ti lasci andare 
           Sol# 
 Apri le braccia 
 Sol#              Do- 
 Ti rivedrai dentro una foto 
                   Re# 
 Perdonerai il tempo passato 
                  Sol- 
 E finalmente ammetterai che sei più bella 
 Fa-             Sib 
 Se un'emozione ti cambia anche il nome 
 Do-            Sol# 
 Tu dalle ragione, tu dalle ragione 
 Fa-             Sib 
 Se anche il cuore richiede attenzione 
   Do- 
 Tu fatti del bene 
 Re#          Sol# 
 Tu fatti bella per te! 
    Do-  Re# 
 Per te, per te 
 Sol-          Sol# 
 Tu fatti bella per te! 
    Do- Re# 
 Per te 
   Sol- 
 Per te 
        Sol#                Re# Sol- 
 E sei più bella quando sei davvero tu 
        Sol#                Sib 
 E sei più bella quando non ci pensi più 
 Fa- Sib Do- Sol# 
 Fa- Sib Do- Re# 
 (Stacco) 
 Fa-             Sib 
 Se un'emozione ti cambia anche il nome 
 Do-            Sol# 
 Tu dalle ragione, tu dalle ragione 
 Fa-             Sib 
 Se anche il cuore richiede attenzione 
   Do- 
 Tu fatti del bene 
 Re#          Sol# 
 Tu fatti bella per te. 
   Do- Re# Sol- Per te 
    Sol#   Do- Re# Sol- 
 Per te, per te 
              Sol# 
 Tu fatti bella per te. 

sabato 21 gennaio 2017

Sanremo 2017 - Braschi (Area Sanremo) - Nel mare ci sono i coccodrilli

Sanremo 2017













Il testo

Nel mare ci sono i coccodrilli
Dice mamma
Mentre beve the e limone
E stai lontano, ti prego stai lontano
Dalle correnti forti
Che non ti so più trovare
nel mio mare ci sta la merda del mondo
Dice lui
Con cui ho diviso tanto e dice Sabato la storia ce l'abbiamo in pugno
Dai salta
Dentro questo tempo
Casca il mondo e tu vuoi ballare
E allora parlo con te senza senso senza rumore
E stai lontano dal mare
Ci sono i coccodrilli
Puoi farti male
Ma io sono nato e vivo qui per caso
E sono figlio di un medico
Di un tossico di un mago
Sono venuto fuori qui tra i gelati e le bandiere
E non ho mai visto un cacciabombardiere
Casca il mondo e tu vuoi ballare
E allora parlo con te senza senso senza rumore
E stai lontano dal mare
Ci sono i coccodrilli
Vuoi farti male
Nel mare ci sono i coccodrilli
Puoi vederli galleggiare
Casca il mondo e tu vuoi ballare
E allora parlo con te senza senso senza rumore
E stai lontano dal mare
Ci sono i coccodrilli
Puoi farti male
Puoi farti male

Sanremo 2017- Tommaso Pini (The Voice of Italy 2) - Cose che danno ansia

Sanremo 2017













Il testo

Le cose che danno ansia 
non le capisco 
chatto quel tanto che basta 
non twitto

La pubblicità conta, l’immagine conta 
io, canto

Le modelle 
mi piacciono un sacco 
ma mangiano in bianco

Odio le cose 
che prima o poi mi danno l’ansia 
non voglio spose 
non compro rose

Detesto i testi 
che non poi non mi restano in testa 
chiudo il giornale 
cambio canale

Ho il poster del mio analista 
sopra il divano 
le tipe al pronto soccorso 
mi amano

Odio le cose 
che prima o poi mi danno l’ansia 
non voglio spose 
non compro rose

Detesto i testi 
che non poi non mi restano in testa 
chiudo il giornale 
cambio canale

Io voglio andare 
nel mondo degli alieni 
chissà se trovo 
una vita senza freni

Senza pericoli 
ma spropositata 
ma se ci penso 
c’ho un’ansia esagerata

Odio le cose 
che prima o poi mi danno l’ansia 
non voglio spose 
non compro rose

Detesto i testi 
che non poi non mi restano in testa 
e le persone 
ansia e sapone

Le cose che danno ansia 
non le capisco

Sanremo 2017 - Nesli e Alice Paba – Do retta a te
Ma il cielo è sempre più blu (Rino Gaetano)

Sanremo 2017













Il testo

di F. Tarducci, O. Grillo

Do retta al tuo cuore
ti lascerò andare
ma poi non tornare
perché fa più male
do retta al cammino
restarti vicino
o correre lontano
andando verso il mio destino

Do retta al tempo che tutto lava
che fa sbiadire quanto mi amava
quanto mi odiava, do retta a questo
alla prigione che ogni giorno costruisco

Senza catene addosso è solo il bene che ora posso esprimere
e ridere perché ho imparato solo adesso a vivere.
tu se questo è il senso lo sai tu
quello che cerco non c’è più
restare uniti oppure persi in questa vita
e ricomincia quando è già finita
tu dicevi non ci penso più
volevi il cielo sempre blu

La notte è lunga un giorno e io non torno mai
do retta ai guai che mi hai dato tu
do retta a mio padre che dice di andare
e di stare attento alle donne perché ti fanno cambiare
do retta al mondo e al solo credo
che ci governa come impazziti

Senza catene addosso è solo il bene che ora posso esprimere
e ridere perché ho imparato solo adesso a vivere
tu se questo è il senso lo sai tu
quello che cerco non c’è più
restare uniti oppure persi in questa vita e ricomincia quando è già finita
tu dicevi non ci penso più
volevi il cielo sempre blu

La notte è lunga un giorno e io non torno mai
do retta ai guai che mi hai dato tu
persa in tutte le strade che portano sempre in un posto
come le persone si incontrano e vanno all’opposto
come le persone si incontrano e vanno all’opposto e vanno all’opposto

Tu dicevi non ci penso più
volevi il cielo sempre blu
la notte è lunga un giorno e io non torno mai
do retta ai guai che mi hai dato tu

 accordi per chitarra 

Intro: Dom Do Lab Sol

Dom
Do retta al tuo cuore, ti lascerò andare
Do
Ma poi non tornare perché fa più male
Lab
Do retta al cammino, restarti vicino
Sol
O correre lontano andando verso il mio destino.
Dom
Do retta al tempo che tutto lava
Do
Che fa sbiadire quanto mi amava
Lab
Quanto mi odiava, do retta a questo
Sol
Alla prigione che ogni giorno costruisco.
Sib                                          Solm               Lab
Senza catene addosso è solo il bene che ora posso esprimere
                                                         Sib
E ridere perché ho imparato solo adesso a vivere.

Mib                           Sib
Tu se questo è il senso lo sai tu
                                  Fam
Quello che cerco non c’è più
                    Lab                                                  Sib
Restare uniti oppure persi in questa vita e ricomincia quando è già finita
Mib                           Sib
Tu dicevi non ci penso più
                                  Fam
Volevi il cielo sempre blu
                    Lab                                                  Sib         Dom
La notte è lunga un giorno e io non torno mai, do retta ai guai che mi hai dato tu.

Dom                                                   Do
Do retta a mio padre che dice di andare e di stare attento alle donne perché ti fanno cambiare.
Lab                                                     Sol
Do retta al mondo e al solo credo che ci governa come impazziti.
Sib                                                      Mib                       
Senza catene addosso è solo il bene che ora posso esprimere e 
                    Lab                       Sib
ridere perché ho imparato solo adesso a vivere.

Mib                           Sib
Tu se questo è il senso lo sai tu
                                  Fam
Quello che cerco non c’è più
                    Lab                                                  Sib
Restare uniti oppure persi in questa vita e ricomincia quando è già finita
Mib                           Sib
Tu dicevi non ci penso più
                                  Fam
Volevi il cielo sempre blu
                    Lab                                                  Sib            Mib
La notte è lunga un giorno e io non torno mai, do retta ai guai che mi hai dato tu.
                     Sib                                Fam
Persa in tutte le strade che portano sempre in un posto
        Lab                                 Sib               Mib
Come le persone si incontrano e vanno all’opposto
         Sib                                                  Fam       Lab       (Sib)
Come le persone si incontrano e vanno all’opposto e vanno all’opposto.

Mib                           Sib
Tu dicevi non ci penso più
                                  Fam
Volevi il cielo sempre blu
                    Lab                                                  Labm         Mib
La notte è lunga un giorno e io non torno mai, do retta ai guai che mi hai dato tu
(Sib Fam Lab Labm Mib)

Sanremo 2017 - Michele Zarrillo – Mani nelle mani
Se tu non torni (Miguel Bosè)

Sanremo 2017













Il testo

di M. Zarrillo, G. Artegiani

E poi passano così
te ne accorgi quando sono andati via
e ti lasciano aggrappato
ad una scia di ricordi, di ricordi

Quanti sono i giorni belli di un amore
quelli che non te li puoi dimenticare
e nascondi dentro al cuore
e quando stai male
li vai a spolverare

Mani nelle mani
vedo due ragazzi ingenui
dentro un mondo di canzoni e di poesia
domani, noi domani
ma stanotte tu rimani
non mi chiedere di farti andare via
tu sei passione e tormento
tu sei aurora e tramonto
vorrei che fossimo eterni
vorrei tornare a quei giorni

A quel viaggio che dormimmo in un fienile
ad un valzer da ubriachi in riva al mare
a una stanza dove ci batteva il sole
tutto il giorno, tutto intorno

Dove vanno i giorni belli di un amore
quei momenti che non puoi più cancellare
si addormentano nel cuore
e quando fa buio
li vai a accarezzare

Mani nelle mani
siamo due ragazzi ingenui
ancora in cerca di canzoni e di poesia
domani è già domani
adesso dimmi se rimani
o sei convinta di volere andare via
tu sei passione e tormento
tu sei aurora e tramonto

Mani nelle mani
le tue mani
le tue mani tra le mie
tu sei passione e tormento
tu sei il mio giuramento
vorrei che fossimo eterni
e con te tornare a quei giorni

accordi per chitarra 

mib sol- mib sol-

       Mib                sol-7   

E poi passano così, te ne accorgi quando sono andati via,

     fa                                do-        sol-  

E ti lasciano aggrappato ad una scia di ricordi, di ricordi

        Sib          fa          do-7         sib           fa         do-7

Quanti sono i giorni belli di un amore, Quelli che non te li puoi dimenticare,

fa                    sol-                  do-  fa               sol- 

E nascondi dentro al cuore,   E quando stai male,   li vai a spolverare



  do-                 fa                             sol-  

Mani nelle mani, vedo due ragazzi ingenui, dentro un mondo di canzoni e di poesia

    do-                      fa                       sol-  

Domani, noi domani.., ma stanotte tu rimani, non mi chiedere di farti andare via



   do- fa              sol-        do- fa             sol-  

Tu sei  passione e tormento,  tu sei   aurora e tramonto.

   do- fa              sol-     do- fa               sol-  

Vorrei  che fossimo eterni, vorrei   tornare a quei giorni



       do-7/mib                                   sol-9

A quel viaggio che dormimmo in un fienile, Ad un valzer da ubriachi in riva al mare,

        fa                                 do-            sol-

A una stanza dove ci batteva il sole tutto il giorno, Tutto intorno



       Sib           fa          do-7          sib             fa           do-7

Dove vanno i giorni belli di un amore. Quei momenti che non puoi più cancellare,

fa                    sol-               do-  fa               sol- 

Si addormentano nel cuore,  e quando fa buio   Li vai a accarezzare



  do-                   fa                           sol-  

Mani nelle mani, siamo due ragazzi ingenui ancora in cerca di canzoni e di poesia,

    do-                      fa                       sol-  

Domani è già domani, adesso dimmi se rimani o sei convinta di volere andare via



   do- fa              sol-        do- fa             sol-  

Tu sei  passione e tormento,  tu sei   aurora e tramonto.

 do-  fa                      sol-       

   Mani nelle mani le tue mani le tue mani tra le mie

   do- fa              sol-        do- fa             sol-  

Tu sei  passione e tormento, tu sei    il mio giuramento,

   do- fa              sol-        do- fa               sol-  

Vorrei  che fossimo eterni, e con te,   tornare a quei giorni

Sanremo 2017- Michele Bravi – Il diario degli errori
La stagione dell’amore (Franco Battiato)

Sanremo 2017













Il testo

di F. Abbate, G. Anastasi, Cheope

Ho lasciato troppi segni
sulla pelle già strappata
non c’è niente che ti insegni prima
che non l’hai provata
sono andato sempre
dritto come un treno
ho cercato nel conflitto
la parvenza di un sentiero

Ho sempre fatto tutto
in un modo solo mio
e non ho mai detto resta
se potevo dire addio
poche volte ho dato ascolto
a chi dovevo dare retta
ma non ne ho tenuto conto
ho sempre avuto troppa fretta

Almeno tu rimani fuori
dal mio diario degli errori
da tutte le mie contraddizioni
da tutti i torti e le ragioni
dalle paure che convivono con me
dalle parole di un discorso inutile
almeno tu rimani fuori
dal mio diario degli errori

Ho giocato con il fuoco
e qualcuna l’ho anche vinta
ma ci è mancato poco
mi giocassi anche la vita
ho lasciato troppe volte
la mia impronta sopra il letto
senza preoccuparmi troppo
di cosa prima avevo detto

Ho guardato nell’abisso
di una mattina senza alba
senza avere un posto fisso
o qualcuno che ti salva

Almeno tu rimani fuori
dal mio diario degli errori
da tutte le mie contraddizioni
da tutte le mie imperfezioni
dalle paure che convivono con me
dalle parole di un discorso inutile
almeno tu rimani fuori
dal mio diario degli errori
almeno tu
almeno tu
almeno tu rimani fuori
dal mio diario degli errori

 accordi per chitarra 

Mi- Re Sol 
 (Intro) 
 Mi-      Re 
 Ho lasciato troppi segni 
 Sol 
 Sulla pelle già strappata 
 Mi-         Re        Do 
 Non c'è niente che si insegni prima 
        Sol 
 Che non l'hai provata 
 Mi-        Re       Do      Sol 
 Sono andato sempre dritto come un treno 
 Mi-      Re 
 Ho cercato nel conflitto 
 Do       Sol 
 La parvenza di un sentiero 
   Re 
 Ho sempre fatto tutto in un modo solo mio 
      Mi- 
 E non ho mai detto resta se potevo dire addio 
      Sol 
 Poche volte ho dato ascolto a chi dovevo dare retta 
         Re 
 Ma non ne ho tenuto conto 
 Ho sempre avuto troppa fretta 
 Mi-    Do    Sol 
 Almeno tu rimani fuori 
    Re/Fa#         Mi- 
 Dal mio diario degli errori 
 Mi-      Do       Sol 
 Da tutte le mie contraddizioni 
   Re/Fa#          Mi- 
 Da tutti i torti e le ragioni 
       Do             Sol 
 Dalle paure che convivono con me 
        Re             Mi- 
 Dalle parole di un discorso inutile 
       Do     Sol 
 Almeno tu rimani fuori 
    Re/Fa# 
 Dal mio diario degli errori 
 Mi-      Re 
 Ho giocato con il fuoco 
 Do     Sol 
 E qualcuna l'ho anche vinta 
 Mi-           Re 
 Ma ci è mancato poco 
 Do          Sol 
 Mi giocassi anche la vita 
      Re 
 Ho lasciato troppe volte 
 La mia impronta sopra il letto 
     Mi- 
 Senza preoccuparmi troppo 
 Di cosa prima avevo detto 
   Sol 
 Ho guardato nell'abisso di un mattino senza alba 
     Re 
 Senza avere un punto fisso 
                  Mi- 
 O qualcuno che ti salva 
 Mi-      Do        Sol 
 Ma almeno tu rimani fuori 
    Re/Fa#         Mi- 
 Dal mio diario degli errori 
 Mi-      Do       Sol 
 Da tutte le mie contraddizioni 
   Re              Mi- 
 Da tutte le mie imperfezioni 
      Do              Sol 
 Dalle paure che convivono con me 
       Re                Mi- 
 Dalle parole di un discorso inutile 
       Do     Sol 
 Almeno tu rimani fuori 
   Re/Fa#            Mi- 
 Dal mio diario degli errori 
 Mi- Do SolRe/Fa# (x2) 
 (Stacco) 
 Mi-   Do    Sol 
 Almeno tu rimani fuori 
    Re/Fa#       Do 
 Dal mio diario degli errori 

Sanremo 2017 - Marco Masini – Spostato di un secondo
Signor Tenente (Giorgio Faletti)

Sanremo 2017













Il testo

di M. Masini, S. Vallarino, D. Calvetti

Mi sono incontrato a cinque anni cadendo
e ho scoperto che cadere fa male
nel primo schiaffo ho capito il pianto
e che se è non strettamente vitale non si deve rubare
ho scoperto che l’amore è un’arte da capire
e l’ho scoperto così semplicemente amando
che tutto cambia mentre lo stai vivendo
e che alcune cose si allineano a stento
si allineano a stento

Un’altra volta indietro e ritrovarmi nudo
e ritrovar la voglia di riempire ogni vuoto
e fare tutto di nuovo, fare tutto di nuovo
di nuovo
un attimo dopo

E adesso vorrei sapere
come sarebbe il mondo
se tutto quanto fosse
spostato di un secondo
adesso ti vedrei
scegliere di restare
e invece te ne vai
e io, io ti lascio andare

Io che con la nicotina non ho fatto pace
vorrei tornare lì per non provare nemmeno
vedere da grande come diventa una voce
se non la vizi con trent’anni di veleno
io che da sempre le considerazioni
e se sei segnato è dalle tue azioni e dalle onde del mare
poi uno sconosciuto fa sentire una canzone
e riparte dal suo nome per ricominciare

E adesso vorrei sapere
come sarebbe il mondo
se tutto quanto fosse
spostato di un secondo
adesso ti vedrei
scegliere di restare
e invece te ne vai
e io, io ti lascio andare

E tornerei daccapo
nella stessa stanza
fare tutto di nuovo
a un metro di distanza
per ricadere ancora
negli stessi istanti
negli stessi posti
magari un po’ più avanti
come se fosse un altro vento
una seconda occasione
uno sguardo distante
l’altra faccia della stessa emozione
fare tutto di nuovo
an attimo dopo

E adesso vorrei sapere
come sarebbe il mondo
se tutto quanto fosse
spostato di un secondo
adesso ti vedrei
scegliere di restare
e invece te ne vai
e io, io ti lascio andare

Mi sono incontrato questa mattina cadendo
e mi stupisce ancora che cadere fa male
un altro schiaffo e ho capito il pianto
un altro schiaffo e ho capito il pianto
mi sono incontrato questa mattina cadendo
e mi stupisce ancora che cadere fa male
un altro schiaffo e ho capito il pianto
e se è non strettamente vitale non rinunciamo ad amare

 accordi per chitarra 

LAm
Mi sono incontrato a cinque anni cadendo
FA
E ho scoperto che cadere fa male
DO
Nel primo schiaffo ho capito il pianto
SOL
E che se è non strettamente vitale non si deve rubare
LAm
Ho scoperto che l’amore è un’arte da capire
FA
E l’ho scoperto così semplicemente amando
DO
Che tutto cambia mentre lo stai vivendo
SOL
E che alcune cose si allineano a stento

LAm 

FA               DO    SOL
  Si allineano a stento

LAm
Un’altra volta indietro e ritrovarmi nudo
FA
E ritrovar la voglia di riempire ogni vuoto
DO
E fare tutto di nuovo, fare tutto di nuovo
SOL
Di nuovo
Un attimo dopo
LAm
E adesso vorrei sapere
SOL
Come sarebbe il mondo
FA
Se tutto quanto fosse
DO       SOL
Spostato di un secondo
LAm
Adesso ti vedrei
SOL
Scegliere di restare
FA
E invece te ne vai
DO    SOL            LAm  
E io, io ti lascio andare

FA

LAm
Io che con la nicotina non ho fatto pace
FA
Vorrei tornare lì per non provare nemmeno
DO
Vedere da grande come diventa una voce
SOL
Se non la vizi con trent’anni di veleno
LAm
Io che da sempre le considerazioni
FA
E se sei segnato è dalle tue azioni e dalle onde del mare
DO
Poi uno sconosciuto fa sentire una canzone
SOL
E riparte dal suo nome per ricominciare
LAm
E adesso vorrei sapere
SOL
Come sarebbe il mondo
FA
Se tutto quanto fosse
DO       SOL
Spostato di un secondo
LAm
Adesso ti vedrei
SOL
Scegliere di restare
FA
E invece te ne vai
DO    SOL            LAm  
E io, io ti lascio andare
       LAm
E tornerei daccapo
                 FA
Nella stessa stanza
Fare tutto di nuovo
                    DO
A un metro di distanza
Per ricadere ancora
                 SOL
Negli stessi istanti
Negli stessi posti
                      LAm                   
Magari un po’ più avanti
Come se fosse un altro vento
                FA
Una seconda occasione

Uno sguardo distante
              
L’altra faccia della stessa emozione

LAm SOL FA 

DO                 SOL
  Fare tutto di nuovo
               LAm
Un attimo dopo
LAm
E adesso vorrei sapere
SOL
Come sarebbe il mondo
FA
Se tutto quanto fosse
DO       SOL
Spostato di un secondo
LAm
Adesso ti vedrei
SOL
Scegliere di restare
FA
E invece te ne vai
DO    SOL            LAm  
E io, io ti lascio andare

Mi sono incontrato questa mattina cadendo
FA
E mi stupisce ancora che cadere fa male
DO
Un altro schiaffo e ho capito il pianto
SOL
Un altro schiaffo e ho capito il pianto
LAm
Mi sono incontrato questa mattina cadendo
FA
E mi stupisce ancora che cadere fa male
DO
Un altro schiaffo e ho capito il pianto
SOL  
E se è non strettamente vitale 

non rinunciamo ad amare

Sanremo 2017 - Lodovica Comello – Il cielo non mi basta
Le mille bolle blu (Mina)

Sanremo 2017













Il testo

di F. Abbate, A. Di Martino, D. Faini, F. Ferraguzzo

Lascia pure che io mi avvicini un po’
quanto non so
giusto il tempo fi farci male
e andare via di schiena

Ci nasconderemo al buio
per non farci prendere
dalle luci del mondo
dal rumore sordo delle macchine

Mi prenderò solo un po’ di te
un istante di complicità
un deserto di felicità
che passerà e lascerà la polvere
che come il vento ci confonderà

Respiriamo insieme
questa luna piccola che muore
ci nasconderemo bene
proveremo a vivere
anche solo un momento
come se non esistessero le regole

Mi prenderò solo un po’ di te
un istante di complicità
un deserto di felicità
che passerà e lascerà la polvere
che come il vento ci confonderà

E anche se vuoi darmi
il cielo non mi basta
lascia pure che io mi avvicini un po’
quando non so

Mi prenderò solo un po’ di te
un istante di complicità
un deserto di felicità
che passerà e lascerà la polvere
e anche se vuoi darmi
il cielo non mi basta
il cielo non mi basta

 accordi per chitarra 

Intro: Lam Do Lam Do Sol

Lam                     Do
Lascia pure che io mi avvicini un po’
        Sol
quanto non so
Lam                    Do
giusto il tempo di farci male
             Sol
e andare via di schiena

Fa
Ci nasconderemo al buio
Testo e Accordi

Fa
per non farci prendere
Do
dalle luci del mondo
Fa                   Sol
dal rumore sordo delle macchine

      Rem         Fa
Mi prenderò solo un po’ di te
Lam                 Fa
un istante di complicità
        Do          Sol
un deserto di felicità
        Rem        Fa 
che passerà e lascerà la polvere
   Do         Sol                      Lam
che come il vento ci confonderà


Lam                Do
Respiriamo insieme
                 Sol
questa luna piccola che muore
Fa
ci nasconderemo bene
        Do
proveremo a vivere
Do
anche solo un momento
Fa                     Sol
come se non esistessero le regole

      Rem         Fa
Mi prenderò solo un po’ di te
Lam           Fa
un istante di complicità
        Do          Sol
un deserto di felicità
        Rem          Fa 
che passerà e lascerà la polvere
   Do           Sol           Lam
che come il vento ci confonderà

     Lam
E anche se vuoi darmi
 Fa
il cielo non mi basta
(Lam Fa)

Fa               Do
lascia pure che io mi avvicini un po’
Sol
quando non so

      Rem             Fa
Mi prenderò solo un po’ di te
Lam           Fa
un istante di complicità
        Do     Sol
un deserto di felicità
        Rem           Fa
che passerà e lascerà la polvere
      Sol
e anche se vuoi darmi
Sol       Lam        (Fa)
il cielo non mi basta
Do       Lam           (Do)
il cielo non mi basta
Sol     Lam    (Do)
il cielo non mi basta

mercoledì 18 gennaio 2017

Sanremo 1989 - Marisa Laurito - Il babà è una cosa seria



Sanremo 1989













Il testo

Certe volte non so quel che faccio
giro a vuoto, mi sento uno straccio
il telefono squilla
c'è un uomo che strilla
mi ronza un orecchio
si è rotto lo specchio.
 
Che ghiurnata ch'e' schiarata
nun me ne fido cchiu'
senza fa' manco 'a valigia
vorrei andarmene in Perù
in Giappone, in India, in Cina
ma poi volo 'int 'a cucina.
 
A me quello che mi consola
è l'addore d'a pummarola
perché ciò che mi tira su
songo 'e zite con il ragù.
 
La fortuna è fugace, si sa
l'amor, l'amor, l'ammore viene e va
ma il maccherone resta
non c'è sta niente 'a fa.'
 
Io mi sento più buona e bella
facci' o gnocco cu 'a muzzarella
e si 'a vita amara se fa
si addolcisce co’ ‘nu babà.
 
Il babà è una cosa seria
cu 'o babà nun se pazzea
è una cura che fa bene
'o babà nun po' ingannà.
 
Il babà è come il ciucciotto
la coperta di Linus
se cercate un antistress
accattateve 'o babà.
 
Aum, aum, aum, aum
 
La mattina se leggo il giornale
corro il rischio che dopo sto male
c'è la borsa che cade
una tassa che scade
c'è l'alga mortale
la nube fatale.
 
Tutto il mondo s'è inquinato
mo' l'ozono che farà ?
Mi dimetto da terrestre
sopra Marte voglio andà.
Ma poi sento l'odorino
che proviene d'a' cucina.
 
A me quello che mi consola
e l'addore d'a pummarola
perché ciò che mi tira su
songo 'e zite con il ragù.
 
La fortuna è fugace, si sa
l'amor, l'amor, l'ammore viene e va
ma il maccherone resta eh eh
non c'è sta niente 'a fa'.
 
Io mi sento più buona e bella
facci' o gnocco cu 'a muzzarella
e si 'a vita amara se fa
si addolcisce co’ ‘nu babà.
 
Il babà è una cosa seria
cu 'o babà nun se pazzea
è una cura che fa bene
'o babà nun po' ingannà.
 
Il babà è come il ciucciotto
la coperta di Linus
se cercate un antistress
accattateve 'o babà.
 
~ ~ ~
 
La fortuna è fugace, si sa
l'amor, l'amor, l'ammore viene e va
ma il maccherone resta
non c'è sta niente 'a fa.'
 
Io mi sento più buona e bella
facci' o gnocco cu 'a muzzarella
e si 'a vita amara se fa
si addolcisce co’ ‘nu babà.
 
Aum...

lunedì 16 gennaio 2017

Sanremo 2017 - Giusy Ferreri – Fatalmente male
Il paradiso (Patty Pravo)

Sanremo 2017













Il testo

di R. Casalino, Takagi, Ketra, P. Catalano

Se fuori piove
è l’illusione che qualcosa ancora si muove
i sintomi dell’amore sono altrove
ci siamo fatti trasportare
dall’odore di sensazioni nuove
incapaci di dissolvere
nell’aria le speranze
in assenza di risposte
formulo domande

Vorrei sentirti dire
che a tutto ci sarà una soluzione
non sento più il rumore della voce
il tuo silenzio è già fatale
ogni istante fa talmente
fatalmente male

Vorrei sentirti dire
l’amore non conosce condizione
che dici se riuscissimo a evitare
la fine più banale
ogni istante fa talmente
fatalmente male

E fuori piove
un sentimento ha smosso tutto
non c’è niente che a questo punto
devi farti perdonare
perché non c’è più nulla che mi devi
amore hai colpe da espiare
impossibile per me restare ad osservare
troppe le complicazioni da considerare

Vorrei sentirti dire
che a tutto ci sarà una soluzione
non sento più il rumore della voce
il tuo silenzio è già fatale
ogni istante fa talmente
fatalmente male

Vorrei sentirti dire
l’amore non conosce condizione
che dici se riuscissimo a evitare
la fine più banale
ogni istante fa talmente
fatalmente male
per me
per me
per me
ogni istante fa talmente
fatalmente male

Vorrei sentirti dire
che a tutto ci sarà una soluzione
non sento più il rumore della voce
il tuo silenzio è già fatale
ogni istante fa talmente
fatalmente male
per me

accordi per chitarra 

Mim Sol

Mim
Se fuori piove
                          Sol
è l’illusione che qualcosa ancora si muove
                    Mim
i sintomi dell’amore sono altrove
               Sol
ci siamo fatti trasportare
dall’odore di sensazioni nuove
Lam
incapaci di dissolvere nell’aria le speranze
Do                    Si7
in assenza di risposte formulo domande
Mim
Vorrei sentirti dire
           Sol
che a tutto ci sarà una soluzione
            Lam
non sento più il rumore della voce
il tuo silenzio è già fatale
Do                     Si7
ogni istante fa talmente fatalmente male
 Mim
Vorrei sentirti dire
             Sol
l’amore non conosce condizione
        Lam
che dici se riuscissimo a evitare
                   la fine più banale
 Do                  Si7                Mim
ogni istante fa talmente fatalmente male
Mim
E fuori piove
un sentimento ha smosso tutto
Sol
non c’è niente che a questo punto
          Mim
devi farti perdonare
                         Sol
perché non c’è più nulla che mi devi amore
                          hai colpe da espiare
Lam
impossibile per me restare ad osservare
Do                     Si7
troppe le complicazioni da considerare
Mim
Vorrei sentirti dire
           Sol
che a tutto ci sarà una soluzione
            Lam
non sento più il rumore della voce
il tuo silenzio è già fatale
Do                     Si7
ogni istante fa talmente fatalmente male
 Mim
Vorrei sentirti dire
             Sol
l’amore non conosce condizione
        Lam
che dici se riuscissimo a evitare la fine più banale
 Do                    Si7
ogni istante fa talmente fatalmente male
Mim    Sol     Lam
per me   per me  per me
Do                    Si7
 ogni istante fa talmente fatalmente male
Mim
Vorrei sentirti dire
                 Sol
che a tutto ci sarà una soluzione
            Lam
non sento più il rumore della voce
il tuo silenzio è già fatale
Do                     Si7
ogni istante fa talmente fatalmente male
 Mim
per me

Sanremo 2017 - Gigi D’alessio – La prima stella
L’immensità (Don Backy)

Sanremo 2017















midi karaoke - La prima stella 

Il testo

di G. D’Alessio

Potessi avere io le ali
e scavalcare il cielo
e arrivare dove niente
è più lo stesso
vorrei farti vedere
il viso mio com’è cambiato
qualche ruga mi ha graffiato

Come vedi gli anni passano
ma non ho chiuso il cuore
io posso ancora amare
ho mille sogni ancora da inseguire
ed il più bello so a chi regalare
il tempo perso da restituire
a chi mi deve un giorno perdonare

Vorrei
gli occhi tuoi nei miei
per guardare insieme
tutto quello che tu
forse non hai visto
sai quante volte io
ti ho invocato aiuto
ed ho implorato Dio
che ho sentito sempre mio

Quante volte ti ho cercato
e ti ho parlato
ed ho sperato
mentre guardavo con gli occhi in su
che la prima stella accesa
quella fossi tu

Adesso un fiore nasce
pure senza sole
un figlio può arrivare
anche senza far l’amore
chi è pronto per morire
non ha la croce sul muro

Che c’è una porta
aperta sopra il mare
per chi da guerre
cerca di fuggire
dal vecchio male
ci si può salvare
e avrei potuto anche
vederti invecchiare

Sento la voce tua
me è nella mente mia
quello che posso solamente fare
è accarezzare una fotografia

Quante volte ti ho cercato
e ti ho parlato
ed ho sperato
mentre guardavo con gli occhi in su
che la prima stella accesa
quella fossi tu

accordi per chitarra 

Mib Mib/Re - Mib Mib/Re

Mib                              Mib/Re           Dom
Potessi avere io le ali e scavalcare il cielo
Dom                     Sol#
Volare oltre l’universo
    Mib                Fam                  Sib
E arrivare dove niente è più lo stesso
Mib                              Mib/Re             Dom
Vorrei farti vedere il viso mio com’è cambiato
Mib/Re                       Dom
Qualche ruga mi ha graffiato
Sol#                           Fam
Come vedi gli anni passano
Sol
Ma non ho chiuso il cuore
Dom
Io posso ancora amare
Sib
Ho mille sogni ancora da inseguire
Mib
Ed il più bello so a chi regalare
Sol
Il tempo perso da restituire
Dom
A chi mi deve un giorno perdonare

Fa
Vorrei
Dom                        Fa
Gli occhi tuoi nei miei
Sib                  Fa
Per guardare insieme
La                   Rem              Fa
Tutto quello che tu forse non hai visto
Sib    Re               Solm 
Sai quante volte io
Sib                      Mib 
Ti ho invocato aiuto
Mib                               Rem 
Ed ho implorato pure Dio
Sol                                   Dom 
Che ho sentito sempre mio
Dom                        Re
Quante volte ti ho cercato
Solm 
E ti ho parlato
Solm/La 
Ed ho sperato
Solm/Sib                             Solm
Mentre guardavo con gli occhi in su
 Dom           Sib                  Mib
Che la prima stella accesa
           Solm
Quella fossi tu

Fa                                                       
Adesso un fiore nasce pure senza sole
Rem                 Sib
Un figlio può arrivare
Re                         Solm
Anche senza far l’amore
La
Chi è pronto per morire
Rem
Non ha la croce al muro
Do
Che c’è una porta aperta sopra il mare
Fa
Per chi da guerre cerca di fuggire
La
Dal vecchio male ci si può salvare
Rem
E avrei potuto anche vederti invecchiare

Sol
Vorrei
Rem                        Sol
Gli occhi tuoi nei miei
Do                  Sol
Per guardare insieme
Si                   Mim              Sol
Tutto quello che tu forse non hai visto
Do    Mi               Lam 
Sai quante volte io
Do                      Fa
Ti ho invocato aiuto
Fa                               Mim 
Ed ho implorato pure Dio
La                                   Rem 
Che ho sentito sempre mio
Rem                        Mi
Quante volte ti ho cercato
Lam 
E ti ho parlato
Lam/Si 
Ed ho sperato
Lam/Do                             Lam
Mentre guardavo con gli occhi in su
 Rem           Do                  Fa
Che la prima stella accesa
           Do
Quella fossi tu

Mi
Sento la voce tua
Lam
Ma è nella mente mia
Sol
Quello che posso solamente fare
Do
È accarezzare una fotografia
Rem                         Mi
Quante volte ti ho cercato
            Lam
E ti ho parlato
           Sol
Ed ho sperato
Lam
Mentre guardavo con gli occhi in su
Fa                              Sol
Che la prima stella accesa
Do
Quella fossi tu

Sanremo 2017 - Francesco Gabbani – Occidentali's Karma – Susanna (Adriano Celentano)

Sanremo 2017













midi karaoke - Occidentali's Karma 

Il testo

di F. Gabbani, F. Gabbani, F. Ilacqua, L. Chiaravalli

Essere o dover essere
il dubbio amletico contemporaneo
come l’uomo del neolitico
nella tua gabbia 2×3 mettiti comodo
intellettuali nei caffè, internettologi
soci onorari del gruppo dei selfisti anonimi

L’intelligenza è démodé
risposte facili, dilemmi inutili
AAA cercasi (cerca si)
storie dal gran finale
sperasi (spera si)
comunque vada panta rei
and singing in the rain

Lezioni di Nirvana
c’è il Buddha in fila indiana
per tutti un’ora d’aria, di gloria
la folla grida un mantra
l’evoluzione inciampa
la scimmia nuda balla
occidentali’s karma
occidentali’s karma
la scimmia nuda balla
occidentali’s karma

Piovono gocce di Chanel
su corpi asettici
mettiti in salvo
dall’odore dei tuoi simili
tutti tuttologi col web
coca dei popoli
oppio dei poveri
AAA cercasi (cerca si)
umanità virtuale
sex appeal (sex appeal)
comunque vada panta rei
and singing in the rain

Lezioni di Nirvana
c’è il Buddha in fila indiana
per tutti un’ora d’aria, di gloria
la folla grida un mantra
l’evoluzione inciampa
la scimmia nuda balla
occidentali’s karma
occidentali’s karma
la scimmia nuda balla
occidentali’s karma

Quando la vita si distrae
cadono gli uomini
occidentali’s karma
occidentali’s karma
la scimmia si rialza
namastè alè

Lezioni di Nirvana
c’è il Buddha in fila indiana
per tutti un’ora d’aria, di gloria
la folla grida un mantra
l’evoluzione inciampa
la scimmia nuda balla
occidentali’s karma
occidentali’s karma
la scimmia nuda balla
occidentali’s karma





 accordi per chitarra 

Si
Essere o dover essere

il dubbio amletico contemporaneo

come l’uomo del neolitico
Solm                    Mib
nella tua gabbia 2×3 mettiti comodo
Sib
intellettuali nei caffè, internettologi

soci onorari del gruppo dei selfisti anonimi

Solm
L’intelligenza è démodé
Mib                       Dom     Fa
risposte facili, dilemmi inutili
          Sib
AAA cercasi (cerca si)
                  Dom
storie dal gran finale
Solm
sperasi (spera si)
Mib               Dom
comunque vada panta rei
                 Fa
and singing in the rain
               Mib
Lezioni di Nirvana
Som
c’è il Buddha in fila indiana
   Fa                        Rem
per tutti un’ora d’aria, di gloria
          Mib
la folla grida un mantra
Som
l’evoluzione inciampa
Fa
la scimmia nuda balla
Rem            Mib
occidentali’s karma
Solm           Fa
occidentali’s karma
Rem              Mib
la scimmia nuda balla
Solm           Fa     Rem
occidentali’s karma

Mib                Sib
Piovono gocce di Chanel

su corpi asettici
Som
mettiti in salvo
Fa
dall’odore dei tuoi simili
Dom
tutti tuttologi col web
Mib
coca dei popoli
Sib
oppio dei poveri

AAA cercasi (cerca si)
                     Do
umanità virtuale
Som
sex appeal (sex appeal)
Mib                      Dom
comunque vada panta rei
                          Fa
and singing in the rain
              Mib
Lezioni di Nirvana
              Solm
c’è il Buddha in fila indiana
      Fa                   Rem
per tutti un’ora d’aria, di gloria
            Mib
la folla grida un mantra
Solm
l’evoluzione inciampa
Fa
la scimmia nuda balla
Rem              Mib
occidentali’s karma
Solm               Fa
occidentali’s karma
Rem            Mib
la scimmia nuda balla
Solm          Fa          Re
occidentali’s karma
Sib           Solm
Quando la vita si distrae
            Fa         Sib
cadono gli uomini
Fa             Mib    Solm
occidentali’s karma

Fa
uuu
Rem                Mib
occidentali’s karma
Solm              Fa    Rem  
la scimmia si rialza

namastè alè

Solm    Fa     Rem
Sib        Mib
Lezioni di Nirvana
    Solm
c’è il Buddha in fila indiana
     Fa                      Rem
per tutti un’ora d’aria, di gloria
          Mib
la folla grida un mantra
Solm
l’evoluzione inciampa
    Fa
la scimmia nuda balla
Rem            Mib
occidentali’s karma
Solm          Fa
occidentali’s karma
Rem              Mib
la scimmia nuda balla
Solm           Fa
occidentali’s karma   
Re     Sib
       uuuuuu

Sanremo 2017 - Fiorella Mannoia – Che sia benedetta - Sempre e per sempre (Francesco De Gregori)

Sanremo 2017













midi karaoke - Che sia benedetta 

Il testo

di Amara, S. Mineo

Ho sbagliato tante volte nella vita
chissà quante volte ancora sbaglierò
in questa piccola parentesi infinita
quante volte ho chiesto scusa e quante no
è una corsa che decide la sua meta
quanti ricordi che si lasciano per strada
quante volte ho rovesciato la clessidra
questo tempo non è sabbia
ma è la vita che passa, che passa

Che sia benedetta
per quanto assurda
e complessa ci sembri
la vita è perfetta
per quanto sembri incoerente
e testarda, se cadi ti aspetta
siamo noi che dovremmo
imparare a tenercela stretta
tenersela stretta

Siamo eterno
siamo passi
siamo storie
siamo figli
della nostra verità
e se è vero che c’è un Dio
e non ci abbandona
che sia fatta adesso
la sua volontà

In questo traffico di sguardi senza meta
in quesi sorrisi spenti per la strada
quante volte condanniamo questa vita
illudendoci di averla già capita
non basta, non basta

Che sia benedetta
per quanto assurda
e complessa ci sembri
la vita è perfetta
per quanto sembri incoerente
e testarda, se cadi ti aspetta
siamo noi che dovremmo
imparare a tenercela stretta
a tenersela stretta

A chi trova se stesso nel proprio coraggio
a chi nasce ogni giorno e comincia il suo viaggio
a chi lotta da sempre e sopporta il dolore
qui nessuno è diverso, nessuno è migliore
a chi ha perso tutto e riparte da zero
perché niente finisce quando vivi davvero
a chi resta da solo abbracciato al silenzio
a chi dona l’amore che ha dentro

Che sia benedetta
per quanto assurda
e complessa ci sembri
la vita è perfetta
per quanto sembri incoerente
e testarda, se cadi ti aspetta
siamo noi che dovremmo
imparare a tenercela stretta
a tenersela stretta
che sia benedetta





 accordi per chitarra 

La
Ho sbagliato tante volte nella vita
Mi
chissà quante volte ancora sbaglierò
Fa#m
in questa piccola parentesi infinita
Re
quante volte ho chiesto scusa e quante no
La
è una corsa che decide la sua meta
Mi
quanti ricordi che si lasciano per strada
Fa#
quante volte ho rovesciato la clessidra
Mi
questo tempo non è sabbia
             Re
ma è la vita che passa, che passa

         La
Che sia benedetta
           Mi
per quanto assurda

e complessa ci sembri
           Fa#m
la vita è perfetta
            Mi
per quanto sembri incoerente
                       La
e testarda, se cadi ti aspetta
       Mi
siamo noi che dovremmo
                      Fa#m
imparare a tenercela stretta
           Mi
tenersela stretta

Siamo eterno
siamo passi
siamo storie

Mi
siamo figli

della nostra verità
Fa#m
e se è vero che c’è un Dio

e non ci abbandona
Re
che sia fatta adesso

la sua volontà

La
In questo traffico di sguardi senza meta
Mi
in quesi sorrisi spenti per la strada
Fa#m
quante volte condanniamo questa vita

Mi
illudendoci di averla già capita
Re
non basta, non basta

         La
Che sia benedetta
           Mi
per quanto assurda

e complessa ci sembri
           Fa#m
la vita è perfetta
            Mi
per quanto sembri incoerente
                       La
e testarda, se cadi ti aspetta
       Mi
siamo noi che dovremmo
                      Fa#m
imparare a tenercela stretta
           Mi
tenersela stretta

Sib
A chi trova se stesso nel proprio coraggio
Fa#m
a chi nasce ogni giorno e comincia il suo viaggio
So#m
a chi lotta da sempre e sopporta il dolore
        Fa#
qui nessuno è diverso, nessuno è migliore
          Si
a chi ha perso tutto e riparte da zero
         Fa#
perché niente finisce quando vivi davvero
So#m      
a chi resta da solo abbracciato al silenzio
     Fa#
a chi dona l’amore che ha dentro

            Si
Che sia benedetta
             Fa#
per quanto assurda

e complessa ci sembri
            Sol#m
la vita è perfetta
            Fa#
per quanto sembri incoerente
                          Si
e testarda, se cadi ti aspetta
      Fa#
siamo noi che dovremmo
                        Sool#m
imparare a tenercela stretta
                Fa#
a tenersela stretta
            Si7+
che sia benedetta