martedì 25 agosto 2015

Sanremo 1959 - Gino Latilla, Claudio Villa - Una Marcia in Fa







Sanremo 1959 

Gino Latilla - midi karaoke  

Claudio Villa - midi karaoke  

I vincitori del Festival dal 1951

Sanremo 1959 - Gino Latilla, Gino latilla - Una Marcia in Fa



Il testo

Se questo amor i nostri cuor
fa sempre palpitar,
i nostri cuor, i nostri amor
vogliamo festeggiar.
Ma, per ridere e scherzar,
noi dobbiamo improvvisar:

Una marcia in fa, una marcia in fa,
una marcia in fa maggior,
una marcia per favor,
per la figlia dell'amor.
Chi la canter?, chi la suoner?,
sar? socio fondator,
e il diploma avr? della societ?,
degli "Amici dell'Amor".

Su, su, su cantiamo in cor,
con potente ardor.
Una marcia in fa, una marcia in fa,
una marcia in fa maggior,
una marcia per favor
per la figlia dell'amor

Nessuno pu?, e non convien,
un cuore incatenar.
L'amore va, l'amore vien
e tutto pu? cambiar.
Ma, la marcia dell'amor,
noi avremo sempre in cuor.

Una marcia in fa, una marcia in fa,
una marcia in fa maggior,
una marcia per favor,
per la figlia dell'amor.
Chi la canter?, chi la suoner?,
sar? socio fondator,
e il diploma avr? della societ?,
degli "Amici dell'Amor".

Su, su, su cantiamo in cor,
con potente ardor.
Una marcia in fa, una marcia in fa,
una marcia in fa maggior,
una marcia per favor
per Sanremo e per i fior.

Suona la marcia in fa

 accordi per chitarra 

A# F A# F Cm C Am

   C
SE QUESTO AMOR I NOSTRI CUOR

   F
FA SEMPRE PALPITAR

  E
I NOSTRI CUOR I NOSTRI AMOR

  Am
VOGLIAMO FESTEGGIAR

Gm                   F
MA PER RIDERE E SCHERZAR

G7                   C7
NOI DOBBIAMO IMPROVVISAR

    F
UNA MARCIA IN FA UNA MARCIA IN FA

    A#
UNA MARCIA IN FA MAGGIOR

    C
UNA MARCIA PER FAVOR

       F
PER LA FIGLIA DELL'AMOR

CHI LA CANTERA' CHI LA SUONERA'

      A#
SARA' SOCIO FONDATOR

       F
E IL DIPLOMA AVRA' DELLA SOCIETA'

       G
DEGLI AMICI DELL'AMOR

C           F
SU SU SU CANTIAMO IN COR

G             C
CON POTENTE ARDOR

    F
UNA MARCIA IN FA UNA MARCIA IN FA

    A#
UNA MARCIA IN FA MAGGIOR

    C
UNA MARCIA PER FAVOR

                    F
PER LA FIGLIA DELL'AMOR

Am C
NESSUNO PUO' E NON CONVIEN

   F
UN CUORE INCATENAR

   E
L'AMORE VA L'AMORE VIEN

  Am
E TUTTO PUO' CAMBIAR

Gm                 F
MA LA MARCIA DELL'AMOR

G7                   C7
NOI AVREMO SEMPRE IN CUOR

    F
UNA MARCIA IN FA UNA MARCIA IN FA

 A#
UNA MARCIA IN FA MAGGIOR

    C
UNA MARCIA PER FAVOR

       F
PER LA FIGLIA DELL'AMOR


CHI LA CANTERA' CHI LA SUONERA'

      A#
SARA' SOCIO FONDATOR

       F
E IL DIPLOMA AVRA' DELLA SOCIETA'

       G
DEGLI AMICI DELL'AMOR

C           F
SU SU SU CANTIAMO IN COR

G             C
CON POTENTE ARDOR

    F
UNA MARCIA IN FA UNA MARCIA IN FA

    A#
UNA MARCIA IN FA MAGGIOR

    C
UNA MARCIA PER FAVOR

       F      Gm    F
PER SANREMO E PER I FIOR


SUONA UNA MARCIA IN FA

Sanremo 1959 - Achille Togliani - Conoscerti

Achille Togliani






Sanremo 1959  

Achille Togliani - midi karaoke  

I vincitori del Festival dal 1951

Sanremo 1959 - Achille Togliani - Conoscerti



Il testo

Se potessi parlare al destino
Gli vorrei chiedere
Fa rivivere l’attimo ancor
Del nostro incontro
Che tormento
Che tormento sublime
Nel tuo sguardo leggere
La felicità
Conoscerti è stato l’incanto
Amarti è stato un momento
Baciarti è stato il tormento
Più dolce di un sogno
E sempre sei stata più mia
E sempre sai darmi una gioia
La tua bontà è un miracolo d’amor
Tu meravigliosa e semplice
Tu la mia felicità
è bello sentirti vicina
è dolce saperti lontana
Per poi vederti tornare da me
Conoscerti è stato l’incanto
Amarti è stato un momento
Baciarti è stato il tormento
Più dolce di un sogno
E sempre sei stata più mia
E sempre sai darmi una gioia
La tua bontà è un miracolo d’amor
Tu meravigliosa e semplice
Tu la mia felicità
è bello sentirti vicina
è dolce saperti lontana
Per poi vederti tornare da me
Conoscerti è stato un incanto
Amarti è stato un momento
Baciarti è stato un tormento d’amor.

Sanremo 1959 - Arturo Testa - Io sono il vento







Sanremo 1959  

midi karaoke  

I vincitori del Festival dal 1951

Sanremo 1959 - Arturo Testa - Io sono il vento



Il testo

Tu che mi guardi e sorridi mi chiedi: «Chi, sei?»
«Anima inquieta! », mi dici «Tu dunque lo sai»!
Tu puoi capirmi e capire vuol dir perdonare
Ed accettare, per questo amore, la verità

Io sono il vento,
Sono la furia che passa e che porta con sé,
Che nella notte ti chiama, che pace non ha
Son l'amor, che non sente pietà

Io sono il vento
Se t'accarezzo non devi fidarti di me,
Io non conosco la legge che guida il mio cuor
Son l'amor, la passione d'amor:
Qualcosa c'è in me, più forte di me

Sono l'aria che talora sospira,
E che al sol del mattino più dolce si fa
Son la furia che improvvisa si adira
E che va, fugge e va, dove andrà non lo sa

Io sono il vento
Sono la furia che passa e che porta con sé
Ho traversato il deserto cercando di te!
T'amerò; era scritto così
Qualcosa c'è in me, più forte di me

Sono l'aria che talora sospira,
E che al sol del mattino più dolce si fa
Son la furia che improvvisa si adira
E che va, fugge e va, dove andrà non lo sa

Io sono il vento
Sono la furia che passa e che porta con sé
Ho traversato il deserto cercando di te!
T'amerò; era scritto così
Qualcosa c'è in me, più forte di me
Più forte di me!

 accordi per chitarra 

Gm G#


Gm                                          F
TU CHE MI GUARDI E SORRIDI MI CHIEDI CHI SEI

 D                                     Gm
ANIMA INQUIETA MI DICI TU DUNQUE LO SAI

   G7
TU PUOI CAPIRMI E CAPIRE 

                Cm           D#                          D7
VUOL DIR PERDONARE ED ACCETTARE PER QUEST'AMORE LA VERITA'

              Gm Cm
IO SONO IL VENTO SONO LA FURIA

                   Gm         Cm
CHE PASSA E CHE PORTA CON SE' CHE NELLA NOTTE TI CHIAMA

      Gm                   A#
CHE PACE NON HA SON L'AMOR CHE NON SENTE PIETA'

              Gm Cm                            Gm
IO SONO IL VENTO SE TI ACCAREZZO NON DEVI FIDARTI DI ME

Cm                             Gm
IO NON CONOSCO LA LEGGE CHE GUIDA IL MIO CUOR

            Dm                                    D              Gm
SON L'AMOR, LA PASSIONE D'AMOR QUALCOSA C'E' IN ME PIU' FORTE DI ME

      G                                     Cm9
SONO L'ARIA CHE TALORA SOSPIRA E CHE AL SOL DEL MATTINO

                Cm        A7
PIU' DOLCE SI FA SON LA FURIA CHE IMPROVVISA SI ADIRA

        D#7                               D
E CHE VA FUGGE E VA, DOVE ANDRA' NON LO SA

              Gm D                                Gm
IO SONO IL VENTO SONO LA FURIA CHE PASSA E CHE PORTA CON SE'

D                                Gm
HO ATTRAVERSATO IL DESERTO CERCANDO DI TE

         Dm                                   D               Gm D# Gm Cm Gm Cm Gm A# D Gm
T'AMERO' ERA SCRITTO COSI' QUALCOSA C'E' IN MEPIU' FORTE DI ME



      G                                 Cm9
SONO L'ARIA CHE TALORA SOSPIRA E CHE AL SOL DEL MATTINO PIU' 

           Cm
DOLCE SI FA



         A7                                  D#7
SON LA FURIA CHE IMPROVVISA SI ADIRA E CHE VA FUGGE E VA, DOVE 

                D
ANDRA' NON LO SA

              Gm D
IO SONO IL VENTO SONO LA FURIA

                   Gm
CHE PASSA E CHE PORTA CON SE'

D                                Gm
HO ATTRAVERSATO IL DESERTO CERCANDO DI TE

         D
T'AMERO' ERA SCRITTO COSI' QUALCOSA C'E' IN ME

                Gm                  D# GmM7 Gm
PIU' FORTE DI ME PIU' FORTE DI ME...   

Sanremo 1986 - Luca Barbarossa - Via Margutta







Sanremo 1986  

Luca Barbarossa - midi karaoke  

I vincitori del Festival dal 1951

Sanremo 1986 - Luca Barbarossa - Via Margutta />



Il testo

Sta cadendo la notte

sopra i tetti di Roma

tra un gatto che ride e un altro che sogna

di fare l'amore.

Sta cadendo la notte

senza fare rumore

sta passando una stella

sui cortili di Roma

e un telefono squilla

nessuno risponde

a una radio che parla

e' vicina la notte

sembra di accarezzarla.

Amore vedessi

com'e' bello il cielo

a via Margutta questa sera

a guardarlo adesso

non sembra vero che sia lo stesso cielo

dei bombardamenti, dei pittori,

dei giovani poeti e dei loro amori

consumati di nascosto

in un caffe'.

Amore vedessi

com'e' bello il cielo

a via Margutta insieme a te

a guardarlo adesso

non sembra vero che sia lo stesso cielo

che ci ha visto soffrire

che ci ha visto partire

che ci ha visto.

 

Scende piano la notte

sui ricordi di Roma

c'e' una donna che parte

e un uomo che corre

forse vuole fermarla

si suicida la notte

non so come salvarla.

Amore vedessi

com'e' bello il cielo

a via Margutta questa sera

a guardarlo adesso

non sembra vero che sia lo stesso cielo

dell'oscuramento e dei timori

dei giovani semiti e dei loro amori

consumati di nascosto in un caffe'.

Amore sapessi com'era il cielo

a Roma qualche tempo fa

a guardarlo adesso

non sembra vero che sia lo stesso cielo

la stessa citta'

che ci guarda partire volerci bene

che ci guarda lontani

e poi di nuovo insieme

prigionieri di questo cielo

di questa citta'

che ci ha visto soffrire

che ci ha visto partire

che ci ha visto.

Si suicida la notte

non so come salvarla

 accordi per chitarra 

Do Solm Fa


Fa               Do
Sta cadendo la notte
                  Sol
sopra i tetti di Roma
                  Fa
tra un gatto che ride e un altro che
            Do
di fare l'amore.
                Sib
Sta cadendo la notte
               Fa
senza fare rumore

Fa                  Do
sta passando una stella
                Sol
sui cortili di Roma
                 Fa
e un telefono squilla

nessuno risponde
                 Do
a una radio che parla
              Sib
e' vicina la notte
                     Fa
sembra di accarezzarla.


         Do7
Amore vedessi

com'e' bello il cielo
           Fa
a via Margutta questa sera
             Do
a guardarlo adesso
                                    Fa     Fa7
non sembra vero che sia lo stesso cielo
            Sib           Mi7
dei bombardamenti, dei pittori,
              Lam              Re7
dei giovani poeti e dei loro amori
     Solm       Do7
consumati di nascosto
          Fa
in un caffe'.

         Do7
Amore vedessi

com'e' bello il cielo
          Fa
a via Margutta insieme a te
             Do7
a guardarlo adesso
                                     Fa  Fa7
non sembra vero che sia lo stesso cielo
                   Sib
che ci ha visto soffrire
                   Fa
che ci ha visto partire
                Sol7
che ci ha visto.


Scende piano la notte
sui ricordi di Roma
c'e' una donna che parte
e un uomo che corre
forse vuole fermarla
si suicida la notte
non so come salvarla.

Amore vedessi
com'e' bello il cielo
a via Margutta questa sera
a guardarlo adesso
non sembra vero che sia lo stesso cielo
dell'oscuramento e dei timori
dei giovani semiti e dei loro amori
consumati di nascosto in un caffe'.

Amore sapessi com'era il cielo
a Roma qualche tempo fa
a guardarlo adesso
non sembra vero che sia lo stesso cielo
la stessa citta'
che ci guarda partire volerci bene
che ci guarda lontani
e poi di nuovo insieme
prigionieri di questo cielo
di questa citta'
che ci ha visto soffrire
che ci ha visto partire
che ci ha visto.

Si suicida la notte
non so come salvarla.

Sanremo 1986 - Donatella Rettore - AMORE STELLA







Sanremo 1986  

Donatella Rettore - midi karaoke  

I vincitori del Festival dal 1951

Sanremo 1986 - Donatella Rettore - AMORE STELLA




Il testo


Io,

Che sono niente nullità

Chissà che dio diventerei

Se in quel che vivi fossi anch'io

Se quel che fai fosse un po' mio

Da te mi lascerei bruciare

E giù all'inferno e anche più giù

Se proprio in fondo fossi tu


Per quanto buio il buio sia

Di tutta questa vita mia

Io tutta la riempirei

Con tutto il bello che tu sei

Per quanto il mondo sia paura

Paura io non avrei più

La forza mia saresti tu


Amore stella che non ho

Dove ti ho perso, in che universo?

Ti ritroverò

Amore, amore che non ho...

Per quante notti maledette

Io ti cercherò!

 
Io,

Per quanto vuoto il vuoto sia

Di tutta questa vita mia

Io tutta la riempirei

Con tutto il bello che tu sei

Per quanto il mondo sia cattivo

Con te un gioco ne farei

Quel grande gioco che tu sei...

 
Amore stella che non ho

Dove ti ho perso, in che universo?

Ti ritroverò

Amore, amore che non ho...

Per quante notti maledette

Io ti cercherò!

 
Io,

Che sono niente nullità

Chissà che dio diventerei

Se in quel che vivi fossi anch'io

Se quel che fai fosse un po' mio

Da te mi lascerei bruciare

E giù all'inferno e anche più giù

Se proprio al fondo fossi tu...

 accordi per chitarra 

F A#9 F A#9

F                       FM7
Io che sono niente nullita'

                       F
chissa' che dio diventerei

                             Dm
se in quel che pensi fossi anch'io

                             A#
se quel che fai fosse un po' mio

                     F
da te mi lascerei bruciare

                              C7
e giu' all'inferno anche piu' giu'

                          F
se proprio al fondo fossi tu

                        FM7
Per quanto buio il buio sia

                     F
di tutta questa vita mia

                       Dm7
senza guardare me ne andrei

                       A#
tranquilla tanto non cadrei

                           F
per quanto il mondo sia paura

                       C7
paura io non avrei piu'

                     F
la forza mia saresti tu

A#                   C
Amore stella che non ho

                         Dm
dove ti ho perso in che universo

             A#m6
ti ritrovero'

A#                  C
Amore amore che non ho

                     Dm
per quante notti maledette

            Gm
io ti cerchero'

F                            FM7
Io per quanto vuoto il vuoto sia

                     F
di tutta questa vita mia

                     Dm7
io tutta la riempirei

                         Gm
di tutto il bello che tu sei

                           F
per quanto il mondo sia cattivo

                     C7
con te un gioco ne farei

                         F
quel gioco grande che tu sei

A#                   C
Amore stella che non ho

                        Dm
dove ti ho perso in che universo

          A#m
ti ritrovero'

A#              C
Amore amore che non ho

                     Dm
per quante notti maledette

            Gm
io ti cerchero'

  G                     GM7
Io che sono niente nullita'

                       G
chissa' che dio diventerei

                           Em7
se in quel che pensi fossi anch'io

                             Am
se quel che fai fosse un po' mio

                     G
da te mi lascerei bruciare

                              D7
e giu' all'inferno anche piu' giu'

                          G C9 G
se proprio al fondo fossi tu  

Sanremo 1986 - Flavia Fortunato - Verso IL 2000







Sanremo 1986  

Flavia Fortunato - midi karaoke  

I vincitori del Festival dal 1951

Sanremo 1986 - Flavia Fortunato - Verso IL 2000



Il testo

Non s'impara sopra i banchi di scuola 
ad essere uomo 
a quante scarpe ho consumato la suola 
per dire "ti amo" 

E quante idee ho giа impegnato al banco 
per essere me 
quante donne stese sul mio fianco 
prima di scegliere te 

Quante miglia deve alzarsi un aliante 
per essere cielo 
e quante volte proprio in mezzo alla gente 
ti senti piщ solo 

Quante rondini cadranno nel mare 
per seguire l'estate 
quante esperienze prima che sia amore 
amore con te 

E mentre vanno a catafascio i giorni 
nel cielo piu` scuro 
io dentro casa aspetto che ritorni 
e mi sento sicuro 

Il problema grande и uscire per strada 
e restare noi 
certo che i giovani storditi di fumo 
non fanno piu` guai 
ma oggi ho visto due ragazzi lontano 
uscire di fila 
tutti nudi e stretti stretti per mano 
verso il 2000

 accordi per chitarra 

Sanremo 1986 - SERGIO ENDRIGO - CANZONE ITALIANA







Sanremo 1986  

Sergio Endrigo - midi karaoke  

I vincitori del Festival dal 1951

Sanremo 1986 - SERGIO ENDRIGO - CANZONE ITALIANA



Il testo

Vorrei suonare il rock e l'elettronica 
Cantare il sogno americano 
Se non avessi in testa un'armonica in un cortile italiano 
La mamma, il cielo blu e la politica 
La tenerezza e l'ironia 
Se gratti trovi sempre un po' di Napoli e qualche volta la poesia 

Una canzone che ti va diritta al cuore 
La senti per la strada, è un momento ti commuove 
Due note, due parole sentite chissà dove 
Una canzone che regala l'illusione 
L'amore passeggero più leggero di una piuma 
L'amore disperato che ti lascia senza fiato 
Una canzone un po' ruffiana 
È dolce da cantare e ricordare di questa nuova musica americana 

Vorrei suonare il rock e l'elettronica 
Portare un orecchino d'oro 
Se non avessi dentro quella musica che ancora oggi mi innamora 
Ragazzo con la testa tra le nuvole 
È pane amore e fantasia 
Sapore caro che non si dimentica e mi riporta a casa mia 

Una canzone che ti va diritta al cuore 
La senti per la strada, è un momento ti commuove 
Due note, due parole già sentite chissà dove 
Una canzone che regala l'illusione 
L'amore passeggero più leggero di una piuma 
L'amore disperato che ti lascia senza fiato 
Una canzone un po' ruffiana 
È dolce da cantare e ricordare di questa nuova musica americana 

Una canzone che ti va diritta al cuore 
(Una canzone che regala l'illusione 
Una canzone un po' ruffiana) 

Sanremo 1986 - Rossana Casale - Brividi







Sanremo 1986  

Rossana Casale - midi karaoke  

I vincitori del Festival dal 1951

Sanremo 1986 - Rossana Casale - Brividi



Il testo

Vivere
come gli amori impossibili
siamo rimasti noi a illuderci
e cadiamo come petali
piangere
e già sentirsi invisibili
ed ogni volta un po' più liberi
da questa realtà
E come un cerchio nell'acqua
si perde nel mare
tutta la vita ora è dietro di me
e' un amore
che fa venire i brividi
e che ci rende nostalgici
simili ai versi di una poesia
e a qualsiasi pazzia
E come un cerchio nell'acqua
si perde nel mare
tutta la vita ora è dietro di me
e' un amore
che fa venire i brividi
che ci sorride umiliandoci
e non ha mai parole ne' pietà
non ha fondo e non ha limiti
vivere
non resta altro da far sai
che camminare e non fermarsi mai
tanto di strada ce n'e'
c'e' tutto un mondo
fuori e dentro
di me

 accordi per chitarra 

Esus2   A7+

E  G#m7  F#m7              Bsus2          E  G#m7  F#m7
Vi-ve-re     -    come gli amori impos - si-bi-li
          G#7  C#m7  /B   BbØ
siamo rimasti noi ad illuderci
   A7+          G#7/4 G#7
e cadiamo come petali ...
E  G#m7  F#m7       Bsus2           E  G#m7  F#m7
Piangere  -  é già sentirsi invisibili
          G#7  C#m7  /B   BbØ
ed ogni volta un po' più liberi
    Am7         E    A   E
da questa - realtà

Bm7           E
E come un cerchio
Bm7             E         Gdim  A  F#dim A
nell'acqua si perde - nel mare
Am7       D           Am7       D
tutta la vita - ora é dietro di me
      G7+               B7/4
é un amore - che fa venire i ...
  
E  G#m7  F#m7           Bsus2    E  G#m7  F#m7
Brividi - e che ci rende nostalgici
          G#7  C#m7  /B   BbØ
simili ai versi - di una poesia
    Am7            E    A   E
e a qualsiasi – pazzia

E  G#m7  F#m7       Bsus2           E  G#m7  F#m7
          G#7  C#m7  /B   BbØ
    Am7         E    A   E

Bm7           E
E come un cerchio
Bm7             E         Gdim  A  F#dim A
nell'acqua si perde - nel mare
Am7       D           Am7       D
tutta la vita - ora é dietro di me
      G7+               B7/4
é un amore - che fa venire i ...

E  G#m7  F#m7     Bsus2          E  G#m7  F#m7
Brividi - che ci sorride umiliandoci
          G#7  C#m7  /B   BbØ
e non ha mai parole nè pietà
       A7+          G#7/4 G#7
non ha fondo e non ha limiti ...
E  G#m7  F#m7     Bsus2        E  G#m7  F#m7
Vivere non resta altro da fare sai
            G#7  C#m7  /B   BbØ
che camminare e non fermarsi mai
                   G#Ø  C#7
tanto di strada ce n'é
             A7+             B7/4  B7    Esus2
C'è tutto un mondo - fuori e dentro...di me


Sanremo 1986 - Marco Armani - Uno sull'altro







Sanremo 1986  

Marco Armani - midi karaoke  

I vincitori del Festival dal 1951

Sanremo 1986 - Marco Armani - Uno sull'altro



Il testo

Forse non è stato un caso 
che noi ci troviamo qui 
sotto un cielo senza stelle. 
Nelle tasche frasi nuove 
solo piene di perché, 
questo giorno che sembrava uguale agli altri 
ci catturerà di più. 
Uno sull’altro 
senza chiederci perché, 
troppo romantico 
questo sembrerà 
per chi non è mai, 
mai stato come noi. 
Ma noi, 
noi ci stiamo già innamorando, 
in un corteo che va 
per le strade della città. 
Ma tu 
che in amore chissà se hai pianto, 
tu spiegami perché 
le tue mani cercano me. 
Pelle bianca, mi hai colpito, 
questa volta hai vinto tu, 
anche il sole l’ha capito, 
ora non ti lascio più. 
Uno sull’altro 
senza chiederci perché, 
troppo romantico 
questo sembrerà 
per chi non è mai, 
mai stato come noi. 
Ma noi, 
noi ci stiamo già innamorando, 
in un corteo che va 
per le strade della città. 
Ma tu 
che in amore chissà se hai pianto, 
tu spiegami perché 
le tue mani cercano me. 
Ma noi, 
noi ci stiamo già innamorando…

 accordi per chitarra 

F6                      Em7
FORSE NON E' STATO UN CASO 

Dm7        Em7      Am
CHE NOI CI TROVIAMO QUI 

FM7      Em7         Dm7
SOTTO UN CIELO SENZA STELLE 

FM7                Em7
NELLE TASCHE FRASI NUOVE 

Dm7     C9       Am9  Am
SOLO PIENE DI PERCHE' 

FM7    Em7           Dm7   Dm9
QUESTO GIORNO CHE SEMBRAVA 

FM7     G
UGUALE AGLI ALTRI 

                 Am
CI CATTURERA' DI PIU' 

Am7        Em
UNO SULL'ALTRO 

FM7       Dm7      Bm7  E
SENZA CHIEDERCI PERCHE' 

G G9          Em7  Em
  TROPPO ROMANTICO 

Dm9              Em7
QUESTO SEMBRERA' PER CHI 

FM7               Dm7
E' MAI STATO COME NOI 

Dm     C G
MA NOI   

F9     G7              C       G
NOI CI STIAMO GIA' INNAMORANDO 

F9 G                C G
IN UN CORTEO CHE VA'  

F9     G7              C#m F#m7 Dm9
PER LE STRADE DELLA CITTA' 

F9    C G
MA TU   

F9     G9
CHE IN AMORE 

               C      G9
CHISSA' SE HAI PIANTO 

F9                  C G
TU SPIEGAMI PERCHE'   

F9     G7           AM7  Am G7 FM7 G7 Am7
LE TUE MANI CERCANO ME                




CM7 FM7
    PELLE BIANCA 

          Em7
MI HAI COLPITO 

Dm7       C9           Am7   Am6
QUESTA VOLTA HAI VINTO TU    

FM7      Em7         Dm7  Dm9
ANCHE IL SOLE L'HA CAPITO 

FM7     G              Am
ORA NON TI LASCIO PIU' 

Am7        Em
UNO SULL'ALTRO 

FM7       Dm7      Bm   E
SENZA CHIEDERCI PERCHE' 

G G9          Em7  Em
  TROPPO ROMANTICO 

Dm9              Em7
QUESTO SEMBRERA' PER CHI 

FM7                   Dm7
E' MAI STATO COME NOI 

Dm     D A
MA NOI   

G9     A7
NOI CI STIAMO 

              D  A
GIA' INNAMORANDO 

G9    A             D A
IN UN CORTEO CHE VA'  

G9     A7              D#m G#m7 Em9
PER LE STRADE DELLA CITTA' 



G9    D A
MA TU   

G9     A9
TU CHE IN AMORE 

               D      A9
CHISSA' SE HAI PIANTO 

G9                  D A
TU SPIEGAMI PERCHE'   

G9     A7           D#m  
LE TUE MANI CERCANO ME 

G#m7 Em9 G9 D A G9 A9 D A G9 A D A G9 A9 D


Sanremo 1986 - Fiordaliso - Fatti miei







Sanremo 1986  

Fiordaliso - midi karaoke  

I vincitori del Festival dal 1951

Sanremo 1986 - Fiordaliso - Fatti miei



Il testo

Io nell’intimo mio, voglia di te ce l’ho 
Però ho chiuso con te da oggi in poi perciò 
Fatti miei, con chi starò 
Fatti miei chi sceglierò 
Perché il male che ho dentro 
Adesso è proprio immenso 

Io una donna che sa che ogni cosa ha il suo prezzo 
Sarò, lo sai io punto lontano 
Libera ormai dalla tua mano 
Fatti miei se sbaglierò 
Fatti miei se piangerò 
Io con te non ci sto ti dico no, ti dico no, ti dico no 

Fatti miei che cosa farò 
Son fatti miei con chi andrò 
Perché anch’io mi sento 
Un grande fuoco dentro 

Gli errori tuoi, mi pagherai 
Io so benissimo che uomo sei 
Resto un po’ 
Anche se poi mi pentirò 
L’ultima notte con te 
Ti dico no, ti dico no, ti dico no 

Son fatti miei 
Ho voglia di te 
Son fatti miei, conviene anche a te 
Perché il mare che ho dentro 
agita questo incontro 
vieni dai vieni (non dirmi no) 
vieni…non dirmi no 

perché il male che ho dentro 
agita il nostro immenso.

Sanremo 1986 - LOREDANA BERTE' - Re








Sanremo 1986  

Loredana Bertè - midi karaoke  

I vincitori del Festival dal 1951

Sanremo 1986 - LOREDANA BERTE' - Re



Il testo

 Sei quello che sei 
 respiro in più 
 verso il cosmico blu 
 Su tienimi  
 dolcemente trattienimi 
 nulla è reale qui 
 Fammi dondolare così 
 ora così 
 Nell'immenso respiro che c'è 
 io mi ritrovo nel tuo regno 
 perduta di te eh! 
 dimmi mio re 

 OoH dimmi mio reOoh! sei quello che sei 
 parte di me 
 malinconico re
 Che bello sei! 
 Oro giallo di sole ormai 
 nulla è reale qui 
 sotto questo cielo così 
 grande così
 Nell'immenso respiro che c'è 
 io nella realtà di un sogno 
 mi sveglio con te, ohh! 
 Nell'immenso respiro che cìè 
 io mi ritrovo nel tuo regno 
 perduta di te eh 
 Dimmi mio re! 
 ooh dimmi mio re! 
 uooh re!
 dimmi mio re 
 dimmi mio re 
 dimmi 
 dimmi mio re 
 dimmi uooh! 
 dimmi mio re eh eh 

Sanremo 1986 - Fred Bongusto - Cantare







Sanremo 1986  

Fred Bongusto - midi karaoke  

I vincitori del Festival dal 1951

Sanremo 1986 - Fred Bongusto - Cantare



Il testo
 
Io sono uno con la voglia di cantare
 che mi accompagna ma senza far rumore,
 facciamo insieme un po' di musica
 di quella che so io,
 tanto il batterista è amico mio.
 La chitarra, per esempio, è troppo forte,
 ci vuole un poco di dolcezza sulle corde,
 fai finta d'essere John Lennon,
 dai, sì, va bene, tutto ok!
 La, la, la...
 Anche il bassista ha sempre voglia di cantare,
 probabilmente non s'accorge di stonare,
 lui dice sempre "chi non beve,
 chi non canta in compagnia
 certamente è un ladro o una spia".
 Ti potrei dire tante cose sul cantante,
 è mezzo matto, simpatico e intrigante,
 gli basta solo una canzone
 e vi da tutto quel che ha,
 se c'è qualche richiesta io sto qua.
 Sì, siamo qua!
 E c'è il pianista che sorride a una ragazza,
 fa gli occhi dolci e con le note l'accarezza,
 però qualcuno l'ha invitata
 già a ballare, e lei ci sta,
 parti con l'assolo... vai!
 Tutta l'orchestra è su di giri anche stasera,
 cade una stella e il sogno tuo si avvera,
 un ballo lento, poca luce,
 lei ti dice "amore mio"...
 l'avrò convinta un poco pure io!
 La, la, la...
 Se siamo in tanti qualche cosa
 può cambiare anche per te,
 e adesso tutti quanti insieme a me.
 Noi siamo quelli con la voglia di cantare,
 abbiamo ancora un po' di musica nel cuore
 e se qualcuno tra di voi
 non canta in compagnia
 certamente è un ladro o una spia

 accordi per chitarra 

Bsus4 E F#m E9

E                                  B
IO SONO UNO CON LA VOGLIA DI CANTARE

            F#m                  E
CHE VI ACCOMPAGNA MA SENZA FAR RUMORE

           E7
FACCIAMO INSIEME UN PO' DI MUSICA

       Am
DI QUELLA CHE SO IO

   E9                              B
TANTO IL BATTERISTA E' AMICO MIO...

            E
MA LA CHITARRA PER ESEMPIO 

          B
E' TROPPO FORTE

CI VUOLE UN POCO DI DOLCEZZA

         E
SULLE CORDE

                E7               Am6
FAI FINTA D'ESSERE JOHN LENNON...

E
DAI COSI' VA BENE TUTTO O.K.! 

                        B
LAI LAI LAI LAI LAI LAI LA

                  B9
LAI LAI LAI LAI LA

            B
EEEEEE MO AH

            E
ANCHE IL BASSISTA 

                       B
HA SEMPRE VOGLIA DI CANTARE

                                    E
PROBABILMENTE NON S'ACCORGE DI STONARE

         E7
LUI DICE SEMPRE: "CHI NON BEVE, 

           Am
CHI NON CANTA IN COMPAGNIA 

   E
CERTAMENTE E' UN LADRO O UNA SPIA!..."

          F                         C
VI POTREI DIRE TANTE COSE SUL CANTANTE

            Gm                   F
UN MEZZO MATTO, SIMPATICO E INTRIGANTE

               F7
GLI BASTA SOLO UNA CANZONE 

         A#m
E VI DA' TUTTO QUEL CHE HA

        F                             A#
SE C'E' QUALCHE RICHIESTA, IO STO QUA'

A#m
io sono qua'

             F#
E C'E' IL PIANISTA CHE SORRIDE

        C#
A UNA RAGAZZA

             G#m
FA GLI OCCHI DOLCI 

                       F#
E CON LE NOTE L'ACCAREZZA

            F#7
PERO' QUALCUNO L'HA INVITATA 

          Bm
GIA' A BALLARE   


E LEI CI STA... 

C#6               F#
PARTI CON L'ASSO  VAI!...

         C#  C#7  C#
strumentale  



D            G
TUTTA L'ORCHESTRA E' SU DI GIRI

         D
ANCHE STASERA

         Am
CADE UNA STELLA E IL SOGNO TUO 

       G
SI AVVERA

            G7                    Cm
UN BALLO LENTO POCA LUCE LEI TI DICE 

"AMORE MIO"... 

G                   D
L'AVRO' CONVINTA UN POCO PURE IO 

G9                   D
LA LA LA LA LA LA LA LA   LA LA LA LA LA

Am                   G
LA LA LA LA LA LA LA LA    LA LA LA LA LA

SE SIAMO IN TANTI 

        C9
QUALCHE COSA PUÒ CAMBIARE 

          G                  D
ANCHE PER TE, E ADESSO TUTTI QUANTI 

INSIEME A ME. 

G9
NOI SIAMO QUELLI 

         D
CON LA VOGLIA DI CANTARE

Am                       G
ABBIAMO SEMPRE UN PO' DI MUSICA 


NEL CUORE 


SE SIAMO IN TANTI 

          C9
QUALCHE COSA PUO' CAMBIARE 

          G9
ANCHE PER TE 

                   D
E ADESSO TUTTI QUANTI INSIEME A ME!. 

G
NOI SIAMO QUELLI 

         D
CON LA VOGLIA DI CANTARE

D7                           G
ABBIAMO SEMPRE UN PO' DI MUSICA 

NEL CUORE 

E SE QUALCUNO FRA DI VOI 

C9                     G9
NON CANTA IN COMPAGNIA CERTAMENTE 

   D                        C Em
E' UN LADRO O UNA SPIA.....

Sanremo 1986 - Nino D'Angelo - Vai







Sanremo 1986  

Nino D'Angelo - midi karaoke  

I vincitori del Festival dal 1951

Sanremo 1986 - Nino D'Angelo - Vai



Il testo

accussi’ te ne vaie 
e nun t’emporta cchiu niente ‘e me 
senza ‘e me tu te vaie 
e gia’ te sto’ cercanne 
mentr’ te sto’ perdenne 
accussi’ te ne vaie 
e gia’ e decise comme ‘e parti’ 
dove andrai che farai 
e guardanneme into all’uocchie 
regalame n’abbraccio 
vai dove il sole non c’e’ mai 
dove niente troverai 
nella nebbia resterai 
cercando quello che hai 
poi col vento parlerai 
quante storie inventerai 
senza tempo correrai 
addo’ nisciune ce sta’ 

vai e senza stelle te ne vaie 
cu st’ammore te ne vaie 
senza scarp’ te ne vaie 
pe’ nun te fa senti’ 
accussi’ te ne vaie 
mi sembra proprio come nei film 
senza ‘e me te ne vaie 
tu ca me staie lassanne 
e io che sto’ murenno 
accussi’ te ne vaie 
ma rinto core riest’ cu mme 
e’ n’addio chistu ciao 
e puortate chesta lacrema 
io pe’ te sto’ chiagnenno 
vai dove il sole non c’e’ mai 
dove niente troverai 
nella nebbia resterai 
cercando quello che hai 
poi col vento parlerai 
quante storie inventerai 
senza tempo correrai 
addo’ nisciuno ce sta’ 
instrumental 
vai senza stelle te ne vaie 
cu st’ammore te ne vaie 
senza scarp’ te ne vaie 
pe nun te fa senti’

 accordi per chitarra 

Am Dm G C F Dm Am9


E7       Am        Dm
ACCUSSI' TE NE VAIE

      G
E NUN T'EMPORTA CCHIU NIENTE 'E ME

C        Am           Dm
SENZA 'E ME TU TE VAIE

       G
E GIA' TE STO' CERCANNE

       Am9
MENTR' TE STO' PERDENNE

E7       Am    Dm9
ACCUSSI' TE NE VAIE

       G
E GIA' E DECISE COMME 'E PARTI'

C    Am              Dm
DOVE ANDRAI CHE FARAI

      G
E GUARDANNEME INTO ALL'UOCCHIE

    Am9
REGALAME N'ABBRACCIO

E7  Am        Dm          G
VAI DOVE IL SOLE NON C'E' MAI

         C          F
DOVE NIENTE TROVERAI

         Dm6
NELLA NEBBIA RESTERAI

E7                     C
CERCANDO QUELLO CHE HAI

        Dm            G7
POI COL VENTO PARLERAI

          C             F
QUANTE STORIE INVENTERAI

         Dm
SENZA TEMPO CORRERAI

E                     Am Dm G C F Dm
ADDO' NISCIUNE CE STA'            


E7  Bm          Em           A
VAI E SENZA STELLE TE NE VAIE

        D          G
CU ST'AMMORE TE NE VAIE

      Em6
SENZA SCARP' TE NE VAIE

F#7              D6 Am7
PE' NUN TE FA SENTI'

                   Dm
ACCUSSI' TE NE VAIE

      G
MI SEMBRA PROPRIO COME NEI FILM

C        Am       Dm
SENZA 'E ME TE NE VAIE

      G
TU CA ME STAIE LASSANNE

     Am9
E IO CHE STO' MURENNO

E7       Am        Dm9
ACCUSSI' TE NE VAIE

         G
MA RINT''O CORE RIEST' CU MME

C      Am             Dm
E' N'ADDIO CHISTU CIAO

      G
E PUORTATE CHESTA LACREMA

       Am9
IO PE' TE A STO' CHIAMMANNO

E7  Am        Dm          G
VAI DOVE IL SOLE NON C'E' MAI

         C          F
DOVE NIENTE TROVERAI

         Dm6
NELLA NEBBIA RESTERAI

E7                     C
CERCANDO QUELLO CHE HAI

        Dm            G7
POI COL VENTO PARLERAI

          C             F
QUANTE STORIE INVENTERAI

         Dm
SENZA TEMPO CORRERAI

E                     Am Dm G C F Dm
ADDO' NISCIUNO CE STA'            




E7  Bm           Em        A
VAI SENZA STELLE TE NE VAIE

        D          G
CU ST'AMMORE TE NE VAIE

             Em6
SENZA SCARP' TE NE VAIE

F#7             Bm7
PE NUN TE FA SENTI'


C#m F#m B E A F#m G#7 C#m