domenica 5 aprile 2015

Sanremo 1973 - FAUSTO LEALI - la bandiera di sole







Sanremo 1973  

Fauto Leali - midi karaoke  

I vincitori del Festival dal 1951





Il testo

(parlato) Sulla terra c’è una terra, una specie di collina verde, 
dove ogni mattina si riuniscono tutti i ragazzi del mondo. 
E nei colori incredibili dell’alba si alza una bandiera, una bandiera 
di sole; e i ragazzi guardano in alto, più in alto ancora delle loro 
speranze, e fanno l’appello davanti alla bandiera di sole per
essere sicuri di esserci, tutti. 

Jonny Brown del reparto B, gruppo dell’ Ohio 
(coro) Jonny Brown del reparto B, tutti qui presenti 
Andreiew, Ivan Yustinov, gruppo dell’Ucraina 
(coro) Andreiew, Ivan Yustinov, tutti qui presenti 
Capiwua, Cina del Saul, Africa centrale 
(coro) Capiwua, Cina del Saul, tutti qui presenti 
Noi non siamo che qui armati di chitarra e libertà. 
Noi vogliamo che che morire di morire in blue-jeans. 

E verrà e sventolerà l’unica bandiera 
e verrà il sole ci sarà anche nella sera 
E verrà e sventolerà l’unica bandiera 
Mano che finalmente è bianca nella nera, bianca nella nera. 

(parlato) Sulla terra c’è una terra, una specie di collina verde, 
dove ogni sera si riuniscono tutti i ragazzi del mondo. 
E nel buio della notte sventola un rettangolo di sole, 
e i ragazzi sanno che non è vero, che forse non c’è, 
ma ci credono lo stesso, e allora si stringono vicini 
e cercano di volersi bene.

Sanremo 1963 - Milva - Ricorda







Milva - midi karaoke

Sanremo 1963 

Tutto Sanremo dal 1951 





Il testo

Ricorda amore mio, ricorda...
 Se tu fra i sorrisi della gente
 cercherai un sorriso per te solo
 cercherai fra le mani un'altra mano 
 ricorda io ti amo.
 E se più nessuno ti risponde
 e ti sei perduto nel silenzio
 griderò per il quanto sia lontano
 ricorda io ti amo

 E adesso va, io ti seguirò
 con gli occhi,fino a quando 
 il mio pianto ti vestirà d'argento

 Ma se quando scenderà la sera
 sentirai le parole che volevi
 ed avrai chi ti prende per la mano
 dimantica amore mio
 dimentica che ti amo

 **Music**

 E adesso va, io ti seguirò
 con gli occhi,fino a quando 
 il mio pianto ti vestirà d'argento

 Ma se quando scenderà la sera
 sentirai le parole che volevi
 ed avrai chi ti prende per la mano
 dimantica amore mio
 dimentica che ti amo 

Sanremo 1963 - Aura D'Angelo - Tu venisti dal mare







Midi karaoke 

Sanremo 1963 

Tutto Sanremo dal 1951





Il testo

Nel mese dei rimpianti e delle nebbie
il vento strappa con furor le foglie…
Un’aria grigia avvolge la banchina
e l’onda batte con fragor gli scogli..
Tu parti.. tu parti…
e senza te la vita è nulla… è nulla…

Tu venisti dal mare
e mi dicesti: amore… amore….
Tu venisti col vento
e mi giurasti eterno amore…
Ora il mare ti porta via,
il vento ti porta via
lontana, lontana da me…
Ora i baci che tu mi hai dato,
i sogni che tu m’hai dato
svaniscono insieme con te…
Tu venisti dal mare
e mi dicesti: amore .. amore…
Ora nel mare,
ora nel vento
scompare
il sogno mio per te……

Sanremo 1963 - Wilma De Angelis - Non costa niente







Midi karaoke 

Sanremo 1963 

Tutto Sanremo dal 1951







Il testo

Non badare se tardiamo
non c’è nulla d’importante che ti attende
è l’indifferenza sorridente
di chi non ha niente tranne il dono dell’età
con gli assegni rilasciati
dalla banca inesauribile dei sogni
tutto ciò che vedo attorno a me
posso comperare per offrirlo solo a te.
Non costa niente la libertà
d’improvvisare ciò che non si ha
e improvvisando regalo a te
le mille cose che desideri da me,
arabeschi luminosi
e girandole color arcobaleno
con una carezza raccoglierò
ed illuminare il tuo sorriso potrò.

Non badare se tardiamo
non c’è nulla d’importante che ci attende
mestre tu sorridi vicino a me
io ti do la mano e mi allontano con te.
La la la la la la la la la
la la la la la la la la la
la la la la la la la la la
la la la la la la la la la
la la la la la la la la la…..

Sanremo 1953 - Teddy Reno - Lasciatemi cantare una canzone







Sanremo 1953  

Teddy Reno - midi karaoke 

I vincitori del Festival dal 1951 

teddy-reno

teddy reno



Il testo

Domani partirai,
quanta tristezza!…
Forse la voce mia più non udrai!
Amor, spensieratezza,
tutto tu scorderai…
ma il cuor ti chiede ancora
prima che te ne vai:

Lasciami
cantare una canzone
con te. come vuoi tu,
perchè forse domani,
amore,
non ti vedrò mai più…

Lasciami
quest’ultima illusione,
perchè non vivo più…
Lo sai che questo cuore,
il cuore
me l’hai stregato tu!…
Piangere? Che vale adesso piangere,
asciuga le tue lagrime, non piangere più

Lasciami
cantare una canzone
con te, come vuoi tu,
Perchè forse domani,
amore,
non ti vedrò mai più!…

Bei tempi. di baldoria,
di giovinezza…
quando sognavi accanto a me la gloria!
Addio, dolci illusioni,
ansia d’amore e inganni…

Oggi diamo l’addio
ai nostri bei vent’anni!…

Quando sognavo accanto a te la gloria!

Sanremo 1953 - Nilla Pizzi - Campanaro











Il testo

Campanaro della Valpadana,
per chi suoni la campana?
Tu, che inviti i valligiani al vespro e alla preghiera mattutina,
oggi suoni, ma, nel cielo, implora la tua voce arcana
“Benedici la mia Nina
che si sposa e se ne va lontana…”

Din! Don! Dan!
Suona lieto il campanil del Redentore…
Din! Don! Dan!
sei felice… eppur ti piange il cuore…

Campanaro del Gran San Bernardo,
per chi suoni la campana?
Nella notte di bufera, un’ombra in mezzo al turbine cammina:
l’emigrante che espatriò, sognando una ricchezza vana,
sulla neve si trascina…
il tuo squillo è la salvezza umana!

Din! Don! Dan!
Rivedrà la sua casetta tutta in fiore…
Din! Don! Dan!
Tornerà dove ha lasciato il cuore…

Campanaro delle “Sette Croci”
per chi suoni la campana?
Tra i ghiacciai dell’Adamello, avvolti in una bianca mantellina,
hai veduto riapparir gli eroi d’un’epopea lontana:
hanno il volto ancor fanciullo
e il cappello con la penna alpina…

Din! Don! Dan!
La montagna è il loro letto, il loro altare…
Din! Don! Dan!
Suona piano… che li puoi svegliare…

Campanaro delle “Penne nere”
Non si possono scordare…
Din! Don! Dan!

 accordi per chitarra