lunedì 17 dicembre 2012

Sanremo 2013 - Renzo Rubino - Il Postino




 Sanremo 2013
Il postino (amami uomo) - midi karaoke Il testo Sulle tue curve la mia mano ondeggerà anche se il tuo corpo di curve non ne ha sei sempre più spigoloso poi sorridi se mi mostro geloso Amami uomo con le mani da uomo e tu e toccami fiero fiero con un soffio leggero bello di mammà sto macho per papà l’uomo senza curve un donnone sposerà no c’è anche amore senza rima voglio urlare più forte di prima amami uomo con le mani da uomo e toccami fiero con un soffio leggero e portami via delle braccia tue sarò in balia prendimi apparecchiami poi sorprendimi con un mazzo di fiori freschissimi tranquilizzati ora vado lì a cantare che io me ne vo un postino diventerò e non c’è pericolo ciao mammà, ciao papà, l’uomo senza curve un altro uomo abbraccerà sarà la sua felicità. Amami uomo con le mani da uomo e toccami fiero con un soffio leggero prendimi apparecchiami poi sorprendimi con un mazzo di fiori. FA#m FA#7+ Sulle tue curve la mia mano ondeggerà DO#7 anche se il tuo corpo di curve non ne ha FA#m RE DO# sei sempre più spigoloso RE DO#7 poi sorridi se mi mostro geloso FA# SIb7 MIbm SIb7 Amami uomo con le mani da uomo FA# SIb e toccami fiero MIbm DO#7 con un soffio leggero cambio di ritmo FA#m DO# Bello di mamma RE DO#7 tosto macio per papà FA#m DO# RE DO#7 l'uomo senza curve un donnone sposerà FA#m DO# RE DO#7 NO! C'è anche amore senza rima DO# FA#m RE7+ LA RE DO#7 Voglio urlare più forte di prima FA# SIb7 MIbm DO# Amami uomo con le mani da uomo FA# SIb e toccami fiero MIbm DO#7 con un soffio leggero FA# SIb7 e portami via (portami via) MIbm DO#7 delle braccia tue sarò in balia accordi FA# SIb MIbm DO#7 Prendimi apparecchiami poi sorprendimi (io t'amerò ma se vuoi star con me ti prego diglielo) FA# SIb MIbm DO#7 con un mazzo di fiori freschissimi FA# SIb7 MIbm DO#7 tranquillizzati ora vado li a cantare FA# che SIb7 MIbm DO#7 Io me ne vo FA# SIb7 un postino diventerò MIbm DO#7 e non c'è pericolo per il ciao mamma, FA# SIb7 ciao papà MIbm DO# FA# SIb7 l'uomo senza curve un altro uomo abbraccerà MIbm SI sarà la sua felicità Amami uomo con le mani da uomo (amore mio dirai che son io) e toccami fiero (e ti prenderò, ti apparecchierò, ti stupirò, ti sorprenderò) con un soffio leggero (con un mazzo di fiori freschissimi) La la la Prendimi, apparecchiami, poi sorprendimi con un mazzo di fiori

Sanremo 2013: Irene Ghiotto - Baciami?




 Sanremo 2013
Il testo Baciami dentro una macchina sotto le nuvole e sali e scendi di pensieri che mi baciano sopra le palpebre dentro le lacrime con i lampioni che si fanno zitti. Baciami nelle pozzanghere di acqua gelida con i papaveri che oscillano nel traffico come nostalgici di quando io per te ero soltanto un ostaggio in questo bacio che dura nell’etere diventa polvere nascosta dentro le mie tasche mi insegue sassi nelle scarpe le tue piccole paure legano i miei passi come grappoli di sole bruciano le suole sotto il peso dell’amore sento la salita sulla punta delle dita baciami dentro le raffiche di vento cosmico come astronauti che si tuffano nel polline elettrostatico rubato al fiore che al primo vento perde tutti i suoi petali resta lo scheletro di quando io per te ero soltanto un ostaggio in questo bacio che come indelebile diventa ruggine nascosta dentro le mie tasche mi insegue. Sassi nelle scarpe le tue piccole paure legano i miei passi come grappoli di sole bruciano le suole sotto il peso dell’amore sento la salita sulla punta delle dita ti ammiro così tanto che se miro sparo (x2) ti perdo così piano che se ci penso cado. Baciami dentro una favola caleidoscopica di mille bolle di sapone che si infraggono come le struggiole che si rincorrono in questa specie di canzone che è una maschera ho troppa voglia di strapparla via in un attimo così mi leggi senza giri di parole tutto il dolore che mi muovi se ti parlo e più mi baci e più ti bacio baciami e più mi baci, più ti bacio più ti parlo e più ti perdo più ti odio più ti amo più ti miro più ti sparo.

2013 - SANREMO GIOVANI le canzoni in anteprima
Blastema - Dietro l’intima ragione




 Sanremo 2013
IL testo Ogni certezza vita mia scompare sotto il silenzio scivola e mi basta un fiume e un’ora vergine per lamentarti che pace non ho perché davanti c’è sempre un limite che mi sfugge un brivido che grida chi sei dietro i bei discorsi dietro l’intima ragione che ormai confesserai. Ti ho amato tanto come ama chi non sa che amare tanto logora steso sul confine c’è un altro uomo che farà big bang e pioggia sarai in me il fuoco e lucciole fino all’urto con un brivido che grida chi sei dietro i bei discorsi dietro l’intima ragione che mai confesserai.

Sanremo 2013 - Simone Cristicchi - Mi manchi




 Sanremo 2013 
IL testo - Mi manchi Mi manchi, come manca il mare a un’isola Come ad un bottone l’asola come un mese al calendario e a un teatro il suo sipario a una suora il suo rosario come le ali a un aeroplano l’altalena ad un bambino la sua patria a un emigrato Mi manchi, come l’ago ad un pagliaio allo Yeti il suo ghiacciaio come il vento agli aquiloni come il cacio ai maccheroni e la penna ad un notaio come manca un pesce all’amo come a volte manca il fiato e a me dirti che ti amo… Lo nasconderò questo nostro amore perché tu non lo veda, perché tu non ci creda quando ti dirò che ti amo ancora, e che mi manchi Mi manchi come le radici a un albero come il campo ad un trattore come al lampo manca il tuono e al peccato il suo perdono al mercato il suo frastuono al ciclista la discesa a un altare la sua chiesa come a Dio la mia preghiera Lo nasconderò questo grande amore perché il mondo non veda, perché tu non ci creda quando ti dirò che ti amo ancora, che ti amo ancora e che mi manchi quando ti dirò che ti amo ancora, e che mi manchi Mi manchi come tela ad un pittore come adesso le parole come a me manca il tuo amore.

Sanremo 2013 - Simona Molinari Peter Cincotti – La felicità









La felicità - midi karaoke
Sanremo 2013
IL testo - La felicità But I need you back Ho fatto tanti errori che ripensandoci non farei Ma a questo mondo dimmelo tu chi non sbaglia mai Ah, tutta colpa di quest’attimo di gelosia io quella notte no, non dovevo andare via Ero convinta sarei riuscita a cambiarti un po’ ero sicura che non mi avresti detto di no io ti volevo in una vita che non era tua io dicevo ti amo, tu mi dicevi una bugia. Ah la felicità but i need you back ah la felicità but i need you back ah la felicità non ricordo più che sapore ha la felicità oh i need you back. oh i need you back Parto in vacanza tutta l’estate senza di te il sole, splende, mi guarda e ride ride di me quello che non voglio no non lo so neanche io poi cos’è, di fatto sono sola qui, sono qui senza di te, Non ricordo che sapore ha la felicità Ah la felicità but i need you back ah la felicità but i need you back ah la felicità non ricordo più che sapore ha la felicità oh i need you back. Io la mattina mi sveglio stanca avvolta da una sorta di indolenza mi vesto, mi spoglio, mi rimetto a letto io senza te non sarò più la stessa vorrei tornare indietro, amore, aspetta! Lo so che ho sbagliato e ti chiedo scusa. Amore io per te farei di tutto. Ah la felicità oh la felicità ah la felicità. Non ricordo più che sapore ha la felicità perché senza te non so più cos’è la felicità non ricordo più che sapore ha la felicità! accordi MIm SI But I need you back LAm MIm But I need you back MI LAm But I need you back MIm SI MIm But I need you back MIm SI ho fatto tanti errori che ripensandoci non farei LAm MIm MI ma a questo mondo dimmelo tu chi non sbaglia mai Ah, tutta colpa di LAm MIm SI MIm quest’attimo di gelosia io quella notte no, non dovevo andare via MIm SI LAm Ero convinta sarei riuscita a cambiarti un po’ ero sicura che non MIm MI LAm mi avresti detto di no io ti volevo in una vita che non era tua MIm SI MIm io dicevo ti amo, tu mi dicevi una bugia. MIm SI Ah la felicità SI LAm MIm but i need you back ah la felicità but i need you back MI LAm MIm SI MIm ah la felicità non ricordo più che sapore ha la felicità MIm MIm oh i need you back. Parto in vacanza tutta SI LAm MIm l’estate senza di te il sole, splende, mi guarda e ride ride di me MI LAm quello che voglio no non lo so neanche io poi cos’è, MIm SI MIm di fatto sono sola qui, sono qui senza di te, MIm SI Ah la felicità SI LAm MIm but i need you back ah la felicità but i need you back MI LAm MIm SI MIm ah la felicità non ricordo più che sapore ha la felicità MIm oh i need you back. MIm SI LAm MIm MI LAm MIm SI MIm MIm Io la mattina mi SI LAm sveglio stanca avvolta da una sorta di indolenza mi vesto, mi spoglio, MIm mi rimetto a letto io la mattina sono già a lutto MI LAm io senza te non sarò più la stessa vorrei tornare SI indietro, amore, aspetta! Lo so che ho sbagliato e ti chiedo scusa. MIm Amore io per te farei di tutto. MIm SI Ah la felicità LAm MIm oh la felicità MI LAm MIm SI MIm ah la felicità non ricordo più che sapore ha la felicità MIm SI MIm perchè senza te non so più cosè la felicità MIm SI MIm non ricordo più che sapore ha la felicità

Sanremo 2013 - Raphael Gualazzi – Senza ritegno




 Sanremo 2013 
Il testo - Senza ritegno Ti guardo e non puoi tentarmi dipinta di un’immagine che non apprezzerò se parli non puoi ascoltarmi la fiamma si fa labile nell’insensibile mi guardi e non vuoi pensarci ma sei solo un disegno se non puoi decidere e vorrai e vorrai e vorrai vorrai… E vorrai solo ridere chiedendo delucidazioni ma fuori, a piede libero, ne abbiamo milioni ti sparo nelle gambe e divento cristiano dopotutto non è male se mi sento più umano ricordati le favole che hai già vissuto la pace vulnerabile di ogni minuto che vivere e ridere, non è abbastanza mentre sbianco l’uomo nero, tu prendi coscienza ed ora sai hai visto con i tuoi occhi e pianto con i miei non c’è vergogna se non quella cieca acquiescenza per viltà, per viltà ma lascia che sia più tardi l’inutile lamento che non costruisce mai portami nei miei sbagli che mai ne avrò bisogno come in questo vivere qui non si tratta di una libera denigrazione ma di rendersi partecipi di ogni ragione per vivere, ridere, decidere e sognare e mi ricordo quella volta che volevo volare e non aspetto le tue regole neanche un minuto propongo i sogni liberi di chi ha creduto leggere e scrivere non è abbastanza mentre sbianca l’uomo nero tu prendi coscienza na-na-na-na-na…

Sanremo 2013 - Modà
Come l’acqua dentro il mare




 Sanremo 2013 
Madà - midi karaoke Il testo - Come l’acqua dentro il mare Meglio cominciare da quello che mi viene Più semplice da poterti raccontare La vita ci consegnare le chiavi di una porta E prati versi sopra i quali camminare Puoi correre o fermarti Puoi scegliere tra i frutti Quali cogliere o lasciare maturare Vietato abbandonare il sogno di volare Ma per quello c’è bisogno dell’amore Io posso solo dirti Non temere di sbagliare Perché aiuta le persone ad imparare E sappi che tra il bene e il male Alla fine vince il bene Amore fai tesoro di ogni tuo respiro E difendi la bellezza de perdono Ricorda che un sorriso è il gesto più prezioso Per piacere e farsi ricordare Ricorda che l’amore a volte può far male Ma del mio tu non ti devi preoccupare Perché non può finire Come l’acqua dentro il mare Amore ascolta bene, non smetter di sognare Perchè i sogni sono le ali per volare Se vuoi porta qualcuno in viaggio Ma a nessuno dai modo di potertele spezzare Accetta le sconfitte, l’invidia e l’impotenza Di chi osserva e perde il tempo a giudicare E abbi sempre a coscienza, la pazienza, la prudenza E ricordati che è sempre meglio dare Ma non dimenticare, anche se l’ho già detto Se avrai un dubbio, che tra il bene e il male Vince sempre il bene Te lo posso giurare Amore fai tesoro di ogni tuo respiro E difendi la bellezza del perdono Ricorda che un sorriso è il gesto più prezioso Per piacere e farsi ricordare Ricorda che l’amore a volte può far male Ma del mio tu non ti devi preoccupare Perché non può finire come l’acqua dentro il mare Amore fai tesoro di ogni tuo respiro E difendi la bellezza del perdono Ricorda che un sorriso è il gesto più prezioso Per piacere e farsi ricordare Ricorda che l’amore a volte può far male Ma del mio tu non ti devi preoccupare Perché non può finire come l’acqua dentro il mare accordi RE LA RE Meglio cominciare da quello che mi viene LA Più semplice da poterti raccontare RE La vita ci consegna le chiavi di una porta LA E prati verdi sopra i quali camminare RE Puoi correre o fermarti Puoi scegliere tra i frutti LA Quali cogliere o lasciare maturare RE Vietato abbandonare il sogno di volare LA Ma per quello c’è bisogno dell’amore SIm Io posso solo dirti Non temere di sbagliare SOL Perché aiuta le persone ad imparare RE E sappi che tra il bene e il male LA Alla fine vince il bene RE Amore fai tesoro di ogni tuo respiro LA E difendi la bellezza del perdono RE Ricorda che un sorriso è il gesto più prezioso LA Per piacere e per farsi ricordare SIm Ricorda che l’amore a volte può far male SOL Ma del mio tu non ti devi preoccupare RE Perché non può finire LA Come l’acqua dentro il mare RE LA SOL LA RE Amore ascolta bene, non smetter di sognare LA Perchè i sogni sono le ali per volare RE Se vuoi porta qualcuno in viaggio LA Ma a nessuno dai modo di potertele spezzare RE Accetta le sconfitte, l’invidia e l’impotenza LA Di chi osserva e perde il tempo a giudicare RE E abbi sempre la coscienza, la pazienza, la prudenza LA E ricordati che è sempre meglio dare SIm Ma non dimenticare, anche se l’ho già detto SOL Se avrai un dubbio, che tra il bene e il male RE Vince sempre il bene LA Te lo posso giurare RE Amore fai tesoro di ogni tuo respiro LA E difendi la bellezza del perdono RE Ricorda che un sorriso è il gesto più prezioso LA Per piacere e per farsi ricordare SIm Ricorda che l’amore a volte può far male SOL Ma del mio tu non ti devi preoccupare RE Perché non può finire LA Come l’acqua dentro il mare RE Amore fai tesoro di ogni tuo respiro LA E difendi la bellezza del perdono RE Ricorda che un sorriso è il gesto più prezioso LA Per piacere e per farsi ricordare SIm Ricorda che l’amore a volte può far male SOL Ma del mio tu non ti devi preoccupare RE Perché non può finire LA Come l’acqua dentro il mare RE LA SOL LA RE LA SOL LA RE

Sanremo 2013 - Max Gazzè – I tuoi maledettissimi impegni




 Sanremo 2013 
Il testo Se tu lavori Tutto il giorno A che mi serve Vivere? Aspetto fuori Il tuo ritorno Pensando sempre E solo a te. Ma tu Coi tuoi discorsi strani: Cantare le canzoni Oggi non basta più! E non c’è una soluzione se non quella Di rimpicciolirmi a dismisura Fino al punto di traslocare nella Borsa tua con gran disinvoltura… Oppure supplicare e supplicare la tua ombra Di cedermi la possibilità Di rimanere là A disposizione Cambiando se tu cambi posizione… O di essere l’involucro Di ogni Funambolico Pensiero che ti viene Quando le giornate sono piene Dei tuoi maledettissimi impegni! Sei tu Che mando Giù Nel petto Quando Mi getto Vino In gola… E più ti respiro E più ti ingoio Più voglio Rivederti ancora! Forse c’è una soluzione buona in più: Potrei farti da fermaglio Per capelli Se per sbaglio Ti venisse voglia di tenerli Su… Oppure travestirmi da molecola di vento E accarezzarti impunemente Il visi mentre Non hai tempo… Non hai tempo! E non c’è una soluzione Se non essere l’involucro Di ogi Funambolico Pensiero che ti viene Quando le giornate sono piene Dei tuoi maledettissimi impegni accordi Intro: Mim Mim-Sol Sol-Do Do-Do Mim Sol Do Se tu lavori Tutto il giorno Mim Sol Do A che mi serve Vivere? Mim Sol Do Aspetto fuori Il tuo ritorno Mim Sol Do Pensando sempre E solo a te. Mim Sim Do Ma tu Coi tuoi discorsi strani: Mim Sim Do Cantare le canzoni Oggi non basta più! (Do) E non c’è una soluzione se non quella Sol Di rimpicciolirmi a dismisura Re Fino al punto di traslocare nella Mim Borsa tua con gran disinvoltura… Do Oppure supplicare e supplicare la tua ombra Sol Di cedermi la possibilità Re Di rimanere là A disposizione Mim Cambiando se tu cambi posizione… Re O essere l’involucro Di ogni Funambolico Lam Pensiero che ti viene Do Quando le giornate sono piene Mim Dei tuoi maledettissimi impegni! Stacco: Mim Sol Do (X2) Mim Sol Do Sei tu Che mando Giù Nel petto Mim Sol Do Quando Mi getto Vino In gola… Mim Sim Do Sim E più ti respiro E più t’ingoio Do Più voglio Rivederti ancora! (Do) Forse c’è una soluzione buona in più: Sol Potrei farti da fermaglio Per capelli Re Se per sbaglio Ti venisse voglia di tenerli Su… Mim Oppure travestirmi da molecola di vento Do E accarezzarti impunemente Il viso Sol Re mentre Non hai tempo… Stacco: Do Sol Re Mim Non hai tempo! Re E non c’è una soluzione Se non essere l’involucro Lam Di ogni Funambolico Pensiero che ti viene Do Quando le giornate sono piene Mim Dei tuoi maledettissimi impegni! Stacco finale: Do Sol Re Mim

Sanremo 2013 - Marta sui Tubi – Vorrei




 Sanremo 2013 
IL testo - Vorrei Quando il cuore è convinto non sbagli mai Prova a chiedere al vento quello che vuoi C’è chi ha detto che hai fatto dei bei casini E distratta distruggi ogni cosa sai E io vorrei, vorrei ancora più bellezza E io sarei, con te sarei pronto a fare tutto un’altra volta E tuffarmi nella tua purezza Perché ormai non posso più, più stare senza Quando tornerà, quando tornerà l’essenza La raccoglierai tu Chiedo perdono a i punti cardinali dello stare Al mondo per non averli riconosciuti Chiedo perdono a ognuna delle lacrime che non ho bevuto E io vorrei, e io vorrei Vorrei prenderti le mani e berci dentro E tuffarmi nella tua purezza Solo se lo vuoi tu Chiedo perdono alla pastorizia perché con la mia condotta ho umiliato la reputazione Della pecora nera Chiedo perdono alle stalle che meritano sempre di ospitarmi ma che evito di frequentare troppo stesso Dormi qui, com’è facile restare sveglio Dormi qui, ho perduto troppo tempo ma ora Dormi qui, sono piccolo per abbracciare il cielo Dormi qui, troppo grande per volarci dentro E io vorrei, vorrei prenderti le mani e berci dentro E tuffarmi nella tua purezza Perché ormai non posso più, più stare senza Solo se lo vuoi tu

domenica 16 dicembre 2012

Sanremo 2013 - Maria Nazionale - Quando non parlo




 Sanremo 2013
IL testo Quando non parlo e mi sto zitta sono felice perchè avverto la presenza delle note e della loro, inesauribile bellezza Quando non sento tocco il vento e la sua musica non mente e poi mi fa sentire il senso e la sua forza, è una tempesta d’armonia e poi, e poi, non ci separeremo mai mentre il mondo galleggia nella bugia c’è un bisogno infinito di poesia, e poi… quando la notte lascio il letto guardo le stelle e mi rifletto come fa la luna in mare e il mio cuore lo sta facendo col tuo amore e poi non ci separeremo mai mentre il mondo galleggia nella bugia c’è un bisogno infinito di poesia, e poi… Dimenticando ogni rumore sento più forte il mio respiro e all’unisono col tuo niente va perso nell’incredibile universo.

Sanremo 2013 - Marco Mengoni - Bellissimo




 Sanremo 2013

Il testo Non sei ricordo né polvere Fin dove vedo ancora sei tu Vai via leggerò Ritornerai Sugli occhi stanchi ti poserai Dove sei, dove sei? Cammino per le strade Dove sei, dove sei? Ma dove vuoi scappare? Voli via, voli via ti prenderò.. E allora sarà bellissimo la notte si accenderà Nascondo le tracce che ho di te che scorri dentro e mi fa vivere Amerai fortissimo L'inverno mi lascerà Abbracciami, vieni un po' più su Arrivo in alto e in alto ci sei tu Rimani accanto Non smetti mai di darmi fuoco Mi brucerai Rimani addosso Proteggimi dal mio dolore Dalle parole Dove sei, dove sei? Cammino per le strade Dove sei, dove sei? Ma tu non puoi scappare voli via, voli via davanti a me... E il cielo sarà bellissimo la notte si arrenderà Nascondo le tracce che ho di te che scorri dentro e mi fa vivere Dove sei, dove sei? Cammini per le strade Dove sei, dove sei? Ma dove vuoi scappare? Voli via, voli via sarò con te Ehi, mi senti in sogno, sono qui Abbiamo fatto il mondo e adesso il mondo se ne va E ci sei, e ci sei Senza spegnerti vedrai Sarà bellissimo E l'alba si illumina Raccolgo le tracce che ho di te E finalmente torno a vivere e sarà dolcissimo e forse non smetterà Abbracciami e resta qui con me in questo tempo che assomiglia a te

Sanremo 2013 - Malika Ayane - Niente




 Sanremo 2013
IL testo - Niente Cos’ho? Ho dei tagli sul viso Sì, ma io cos’ho? Che se sanguino rido E mi sciolgo un po’ Tanto non sento niente Parlo con te Sempre Anche se tu sei Assente E quelli non dicono Niente Solo un silenzio Assordante Muoio con te Sempre Quelli che parlano, parlano, parlano ancora E non resta più niente Proprio niente Del cielo che abbiamo perso Rubandoci i pezzi più neri Più neri del nero E ora più niente C’è una stella cadente Ma era l’ultima già E schiantandosi precipita Sulla mia pelle Lasciando un pozzo infinito Dove tutto è finito Per sempre finito Nel fondo più fondo Della libertà Io non ho, non ho, non ho… L’obbedienza Di chi è sparito Già da un po’ Se dipingi un paradiso Io lo distruggerò Così tanto per niente Parto da te Sempre Per tornare ad essere Niente Finisco a te Sempre Analizzando la gente Non ha più senso quel Niente Quelli che parlano, parlano, parlano e ancora poi parlano E non resta più niente Proprio niente Del senso che abbiamo perso Nei gesti di un altro

Sanremo 2013 - Elio e le storie tese – La canzone mononota




 Sanremo 2013

La canzone mononota - midi karaoke IL testo - La canzone mononota Condurre un’esistenza di sforzi Tallonando la chimera di una melodia composita Gremita di arzigogoli rarissimi Che poi alla fine scopri Che ti mancava quella nota sola Bellissima Che sciocco non aver pensato prima Alla canzone mononota Una canzone poco nota Che si fa con una nota E quella nota è questa E’ la canzone mononota Puoi cambiare il ritmo Puoi cambiare la velocità Puoi cambiare l’atmosfera Puoi cambiare gli accordi La puoi fare maggiore, minore, eccedente, diminuita Puoi cambiare il cantante Puoi cambiare l’argomento Puoi cantarla da solo Puoi cantarla tutti insieme con il coro Puoi farla fare all’orchestra Mentre ti prendi una pausetta Puoi cambiare la lingua For example you can sing it in english Auf Deutsch, en francais, en espanol, In cinese: “Unci, dunci, trinci…” Quante cose che puoi fare Senza cambiare la nota! Puoi cambiare l’ottava Pupi cantare all’ottava bassa Puoi far finta che sia finita Ma se non sei in grado neanche Di cantare la canzone mononota Ti consigliamo di abbandonare il tuo sogno di cantante Se sei un cantante virtuoso Stai attento Che qui basta che fai: “Aaah” E sei fuori La canzone mononota Che non scende a compromessi E se lo fa il compromesso è piccolo Tipo questo La canzone mononota Ha avuto i suoi antesignani Uno su tutti: Rossini, Bob Dylan, Tintarella di Luna E’ anche facile da fischiettare Democratica, osteggiata dalle dittature Fateci caso: l’inno cubano è pieno di note C’è poi il samba di una nota sola Ma, se ascolti attentamente, dopo un po’ cambia: Jobim non ha avuto le palle di perseguire un obiettivo Non ci ha creduto fino in fondo Invece Noi Sì accordi La Fa#m Re Condurre un’esistenza di sforzi Mi La Fa#m Re Mi Tallonando la chimera di una melodia composita Re Rem La Gremita di arzigogoli rarissimi Do#m Che poi alla fine scopri Re Che ti bastava quella nota sola Rem Bellissima (Fa) Che sciocco non aver pensato prima Do Fa Alla canzone mononota Sol Fa Do Fa Una canzone poco nota Sol Fa Do Fa Che si fa con una nota Sol Fa Do Fa Do E quella nota è questa Do Fa E’ la canzone mononota Sol Fa Do Fa Puoi cambiare il ritmo Sol Fa Lam Fa Puoi cambiare la velocità Do Fa Puoi cambiare l’atmosfera Sol Fa La Re Puoi cambiare gli accordi Mi Fa Do Lam Dosus Dodim La puoi fare maggiore, minore, eccedente, diminuita (continua con lo stesso giro Do Fa Sol Fa ) Puoi cambiare il cantante Puoi cambiare l’argomento Puoi cantarla da solo Puoi cantarla tutti insieme con il coro Puoi farla fare all’orchestra Mentre ti prendi una pausetta Puoi cambiare la lingua For example you can sing it in english Auf Deutsch, en francais, en espanol, In cinese: “Unci, dunci, trinci…” Do Fa Quante cose che puoi fare Sol Do Senza cambiare la nota! Do Fa Puoi cambiare l’ottava Fa Do Dodim Puoi cantare all’ottava bassa Fa Sol Do (falso finale) Puoi far finta che sia finita Fa Lam Ma se non sei in grado neanche Sib Do Fa Lam Di cantare la canzone mononota Mib Fa Lam Ti consigliamo di abbandonare il tuo sogno di cantante Sibm Se sei un cantante virtuoso Stai attento Sib Che qui basta che fai: “Aaah” Fa Sib Solm E sei fuori Do Fa La canzone mononota Sib Solm Che non scende a compromessi Do Fa Sib E se lo fa il compromesso è piccolo Solm Sib Tipo questo Fa Sib La canzone mononota Solm Do Fa Sib Ha avuto i suoi antesignani Solm Do Fa Sib Solm Uno su tutti: Rossini, Bob Dylan, Tintarella di Luna Do Do(continua) E’ anche facile da fischiettare Do Fa Sib Solm Do Fa Democratica, osteggiata dalle dittature Sib Solm (inno cubano: accordi Fa Fa Fa / Do Do Fa) Fateci caso: l’inno cubano è pieno di note C’è poi il samba di una nota sola Fa Sib Do Ma, se ascolti attentamente, dopo un po’ cambia: Sib Fa Sib Do Sib Fa Sib Jobim non ha avuto le palle di perseguire un obiettivo Do Sib Fa Sib Do Non ci ha creduto fino in fondo Sib Do Invece Noi Fa Sì

Sanremo 2013 - Daniele Silvestri
A bocca chiusa




 Sanremo 2013
A bocca chiusa - midi karaoke Il testo Fatece largo che … passa domani, che adesso non si può oggi non apro , perché sciopererò e andremo in strada co' tutti gli striscioni a fare come sempre la figura dei fregnoni a me de questo sai , non me ne importa niente io oggi canto in mezzo all’altra gente perché ce credo o forse per decenza che partecipazione certo è libertà ma è pure resistenza e non ho scudi per proteggermi ne' armi per difendermi ne' caschi per nascondermi o santi a cui rivolgermi ho solo questa lingua in bocca e forse un mezzo sogno in tasca e molti , molti errori brutti , io però li pago tutti. Fatece largo che … passa il corteo, se riempiono le strade via Merulana, così pare un presepe, e semo tanti che quasi fa paura o solo tre sfigati come dice la questura e le parole, si lo so, so' sempre quelle ma è uscito il sole e a me me sembrano più belle scuola e lavoro, che temi originali se non per quella vecchia idea de esse tutti uguali e senza scudi per proteggermi ne’ armi per difendermi ne' caschi per nascondermi ne' santi a cui rivolgermi ho solo questa lingua in bocca e se mi tagli pure questa io non mi fermo, scusa, canto pure … a bocca chiusa guarda quanta gente c'è che sa rispondere dopo di me… a bocca chiusa accordi SIb DOm Fatece largo che passa DOmani, SIb RE# che adesso non si può SOLm FA SIb oggi non apro , perché sciopererò FAm SOL e andremo in strada co’ tutti DOm gli striscioni FA SIb a fare come sempre la figura SOL dei fregnoni DOm SIb a me de questo sai, non me ne RE# importa niente SOLm FA SIb io oggi canto in mezzo all’altra gente FAm SOL RE#m perché ce credo o forse per decenza SOL# Do# che partecipazione certo è SIb libertà ma è pure resistenza RE# e non ho scudi per proteggermi SOLm ne’ armi per difendermi Do# FAm ne’ caschi per nascondermi o santi a cui rivolgermi RE# SOLm DOm SIb FA ho solo questa lingua in bocca e forse SIb SOL un mezzo sogno in tasca e molti, SOL# molti errori brutti , RE# SIb io però li pago tutti. DOm Fatece largo che passa il corteo, SIb RE# se riempiono le strade SOLm FA SIb via Merulana, così pare un presepe, FAm SOL DOm e semo tanti che quasi fa paura FA SIb o solo tre sfigati come dice SOL la questura DOm SIb e le parole, si lo so, so’ RE# sempre quelle SOL# ma è uscito il sole e a me SIb RE#7 me sembrano più belle Si Do# Fa# scuola e lavoro, che temi originali SIb se non per quella vecchia idea de esse tutti uguali RE# e senza scudi per proteggermi ne’ SOLm armi per difendermi Do# FAm ne’ caschi per nascondermi o santi a cui rivolgermi RE# SOLm DOm SIb ho solo questa lingua in bocca FA SOL e se mi tagli pure questa DOm SOL# RE# io non mi fermo, scusa, canto SIb pure a bocca chiusa RE# SOLm FA SOL# mhmhmhmhmhmhmhmhm [4v] RE# SOLm guarda quanta gente c’è che sa FA SOL# rispondere dopo di me…a bocca chiusa RE# SOLm guarda quanta gente c’è che sa FA SOL# rispondere dopo di me…a bocca chiusa RE# SOL#m a bocca chiusa! RE# SOL#m a bocca chiusa! RE# SOL#m guarda quanta gente c'è a bocca chiusa! RE# SOL#m guarda quanta gente c'è a bocca chiusa!

Sanremo 2013 - Chiara Galiazzo
L’esperienza dell’amore




 Sanremo 2013
L’esperienza dell’amore - midi karaoke Il testo Come sfuma come è lontana la tua fanciullezza Quando seguivi nel cielo le nuvole rosa Ma sei cresciuta e ti confonde La vita così complicata ognuno segue la sua strada E anche gli amici salutando fanno vela per mete lontane Come navi che dal porto prendono il mare L’esperienza dell’amore ti viene addosso come un treno Non te l’aspetti ed hai paura Però non puoi più farne a meno E’ un desiderio che ti afferra Che ti sommerge come un’onda I piedi perdono l’appoggio sei nell’acqua più profonda Indifesa e invulnerabile in un passaggio così importante Perché la vita ti ha chiamata e ti costringe ad essere grande L’esperienza dell’amore ti viene addosso come un treno Non te l’aspetti ed hai paura Però non puoi più farne a meno E’ un desiderio che ti afferra Che ti sommerge come un’onda I piedi perdono l’appoggio sei nell’acqua più profonda L’esperienza dell’amore tra le mie braccia come un volo E’ il rapimento più totale nella vastità del cielo E’ la dolcezza e l’abbandono è la mia mano che ti porta In questa notte appassionata è la mia voce che racconta L’esperienza dell’amore L’esperienza dell’amore

Sanremo 2013 - Annalisa Scarrone
Non so ballare




 Sanremo 2013
Non so ballare - midi karaoke Il testo Nascondo un'emozione Nel silenzio Vorrei farti vedere Ma insistere non so Qualunque sia il tuo nome Non lo dimenticherò E' bastato un'istante Per cambiare la mia pelle Io non so ballare Ma riesco a sentire Farfalla danzare in me Rimarrò distane Mi muoverò così Con fantasia e discrezione Fingendo di averti Ma che cos'è avere Sei un'idea impossibile Ma vivi nella mia mente Non voglio più di così per me Io non so ballare Ma riesco a senire farfalle danzare in me... in me Che non so parlare Con le parole Ma con solo note Io nn so ballare Ma riesco a sentire Farfalle danzare in me accordi DO# SOL# Nascondo un'emozione FA# SOL# Nel mio silenzio DO# SOL# Vorrei farti vedere FA# SOL# Ma insistere non so DO# SOL# Qualunque sia il tuo nome FA# SOL# Non lo dimenticherò FA# DO# E' bastato un'istante FA# SOL# Per cambiare la mia pelle DO# SOL# FA# SOL# Io non so ballare FA# Ma riesco a sentire SOL# FA# SOL# Farfalle danzare in me DO# SOL# Rimarrò distante FA# SOL# Mi muoverò così DO# SOL# Con fantasia e discrezione FA# SOL# Fingendo di averti DO# SOL# Ma che cos'è avere FA# SOL# DO# Sei un'idea impossibile SOL# Ma vivi nella mia mente FA# SOL# DO# Non voglio più di così per me SOL# FA# SOL# Io non so ballare FA# SOL# Ma riesco a sentire farfalle FA# SOL# DO# danzare in me... in me SOL# FA# SOL# Che non so parlare FA# Con le parole SOL# FA# SOL# Ma solo con no te RE# No LA# SOL# LA# Io non so ballare SOL# LA# Ma riesco a sentire SOL# RE# LA# Farfalle danzare in me RE# LA# SOL# LA#

Sanremo 2013 - Almamegrette
Mamma non lo sa




 Sanremo 2013 
Il testo Sono nato dove il sole brucia un po' di più e il cielo lassù è un po' più di blu papà lavorava i campi un bel giorno poi ci siete venuti voi Dalla zappa alla catena non è come andar una mattina al mar oppure passeggiar se ti fanno mettere una bella tuta blu quello che eri non sei più Ho imparato a leggere e pure a parla' mangio scatolette non cucino più festa del paese non ci vengo e tu? c'è il pallone alla tv Mamma non lo sa qui ci costruiranno la città porteranno tanta civiltà e progresso in grande quantità no no Mamma non lo sa qui ci costruiranno la città porteranno tanta civiltà siamo avanti e indietro non si va E poi un giorno mi avete detto le cose vanno male devi venirci incontro devi fare la tua parte e tante altre cose che non ho capito ancora bene e se anche volessi tornare indietro troverei il mio paese che ha alzato bandiera bianca e i miei campi come deserto e il silenzio di quelli che amo Ho imparato a leggere e pure a parla' mangio scatolette non cucino più festa del paese non ci vengo e tu? c'è il pallone alla tv Mamma non lo sa che non è come tanti anni fa si fatica come sempre ma troppo bella questa vita qua Mamma non lo sa che non è come tanti anni fa si fatica come sempre ma siamo avanti e indietro non si va ma ma ma non lo sa ma ma ma non lo sa ma ma ma non lo sa ma ma ma non lo sa Si mamma si lo sa tutto è vanità di vanità tienimi la mano se po' fa riprendiamoci l'umanità

sabato 8 dicembre 2012

2013 - SANREMO GIOVANI le canzoni in anteprima
Ilaria Porceddu - In Equilibrio




 Sanremo 2013
Il testo Dove mi porterà la vita guarda il Mangiafuoco tutto spettinato chiude la bottiglia e manda un bacio bacio della sorte bacio che promette che ritorna e non è mai tornato oggi è un nuovo giorno oggi si riparte scendono le tende cadono i bulli pronti a rimontare case naviganti il mare, il fango tra l’asfalto e il sole. rughe d’elefanti guarda e scruta lame piedi neri scimmie e noccioline carovane lente viaggiatori persi sotto il trucco non c’è mai un confine vendo fantasia vendo l’allegria in equilibrio sopra i vostri occhi gioco e vado via tutti mamma mia vivo sopra un battito di mani dove mi porterà la vita prometti e poi dimentica che questa strada è infinita ma è questa la mia vita. litri di gasolio lampade a petrolio occhi e bocce aperte di bambini tutta questa vita fatta a camminare sopra lunghe e vecchie cicatrici troppi brevi amori per eterni cuori dove batte sempre poco il sole dove la poesia non la puoi toccare ma portarla via per ricordare mille bocche aperte tutte a tempo fumano sorrisi tutti in un secondo sognano e si sentono più vivi guarda come sputa fuoco e che coraggio il Mangiafuoco guarda l’elefante come è grande dai che costa poco. Giro, vivo in equilibrio sul filo leggera come un coriandolo sopra i tuoi occhi che danzano e amami adesso perché all’alba ripartirò e andrò dove mi porterà la vita promette poi dimentica.

2013 - SANREMO GIOVANI le canzoni in anteprima
Ottavio De Stefano - Quello che Sarai






Il testo

2013 - SANREMO GIOVANI le canzoni in anteprima
Paolo Simoni - Le Parole




 Sanremo 2013
Il testo Con le parole puoi distruggere, confondere, ingannare rinnovare con le parole puoi giocare puoi dividere e non farti più trovare con le parole puoi indicare una strada o chiedere se ti sei perso certe parole disprezzano altre invece confortano con le parole puoi incantare commuovere certe parole ti fanno incazzare altre ti fanno morire parole che vivi parole che spesso non hai quelle che ti hanno ferito e quel fiato che non basta mai discorsi che senti forti come i tuoi guai quando ti senti a terra e parole da dire non hai sarà vero poi vive chi si accontenta non ti bastano le parole eppure non puoi starne senza con le parole se avessi detto o si poteva evitare con le parole tante volte ti sono venuto a cercare con le parole talvolta ti senti un fallito o un campione dopo certe parole vorresti solo sprofondare con le parole puoi cantare fare tutto a pezzi puoi chiedere scusa in mutande urlarle al mondo con forza sotto un pezzo di luna parole che vivi parole che spesso non hai quelle che ti hanno ferito e quel fiato che non basta mai discorsi che senti forti come i tuoi guai quando ti senti a terra e parole da dire non hai sarà vero poi vive chi si accontenta non ti bastano le parole eppure non puoi starne senza ma quante parole non sono state scritte o dette quante altre invece ci sembrano perfette con le parole ti avevo promesso che sarei tornato ti prego non chiedermi nulla di dove sono stato.

2013 - SANREMO GIOVANI
Andrea Nardinocchi - Storia Impossibile




 Sanremo 2013
Storia impossibile - midi karaoke Il testo E’ troppo tempo che volevo dire che non sto bene e mi sembra di capire sia lo stesso per te ma forse tu mi sai spiegare cosa ci impedisce di parlare un po’ più liberamente E ti ho chiamato prima ma non c’eri volevo solo dirti che stasera ci sono ma vieni tu da me oppure vengo io da te vieni tu da me tanto quello che c’è non si può più spegnere anche se ci sta facendo male vieni tu da me vengo io da te ma che differenza c’è se mi sembra di vivere dentro una storia impossibile. E poi non mi so spiegare come tu mi sai fare sorridere mentre mi fai incazzare e so che non è bello da dire ma vai se non vuoi stare non c’è bisogno di fare finta di sorridere tu non sai quant’è difficile dover ammettere che tu sei una droga per me E ti ho chiamato prima ma non c’eri volevo solo dirti che stasera ci sono ma vieni tu da me vengo io da te tanto quello che c’è non si può spegnere anche se ci sta facendo male Vieni tu da me vengo io da te ma che differenza c’è se mi sembra di vivere dentro una storia impossibile Vengo io da te Vieni tu da me tanto quello che c’è non si può più spegnere anche se ci sta facendo male vieni tu da me vengo io da te ma che differenza c’è se mi sembra di vivere dentro una storia impossibile.

domenica 2 dicembre 2012

2013 - SANREMO GIOVANI le canzoni in anteprima
Martina Cambi - Lasciami in pace






IL testo

2013 - SANREMO GIOVANI le canzoni in anteprima
I Moderni - Rivoluzionario






IL testo

2013 - SANREMO GIOVANI le canzoni in anteprima
Colapesce - Anche oggi Sì






Il testo

2013 - SANREMO GIOVANI le canzoni in anteprima
Giulia Ottonello - Ci sono giorni






IL testo

2013 - SANREMO GIOVANI le canzoni in anteprima
Il Cile, Le parole non servono più




  Le parole non servono  - midi karaoke  

 Sanremo 2013
IL testo Primi di giugno e poesia celebrale ti regalo aforismi da mercato rionale sei una Barbie sfregiata da una felicità parziale aiutata da flute di champagne le tue lacrime liscie arrotate nei bagni di locali alla moda dove perdi mutande chissà se mantieni la testa al suo posto oppure la doni alla iena di turno le parole non servono più per riaverti le canzoni che ho scritto per te rotte in mille pezzi luna furtiva che brilli nel cielo arrivale addosso e stendi il tuo velo sulle case sfregate dagli universitari dille che mi manca e che negli alveari alle quattro di notte per i vicoli stretti compri il veleno e non compri i confetti e il miele scompare in un accento straniero e al risveglio il fondo del pozzo è più nero. le parole non servono più per riaverti le canzoni che ho scritto per te rotte in mille pezzi. le parole non servono più per riaverti le canzoni che ho scritto per te rotte in mille pezzi. bastimenti di giorni corrosi masticando gli avanzi di lui quante stelle annegate nei bicchieri posso darti ogni dramma che vuoi cataclismi di attimi sparsi la dinamica resta così siamo solo destini sbagliati siamo martiri del nostro vivere le parole non servono più per riaverti le canzoni che ho scritto per te rotte in mille pezzi. le parole non servono più per riaverti le canzoni che ho scritto per te rotte in mille pezzi. le parole non servono più per riaverti le canzoni che ho scritto per te sono come spettri. accordi SOL RE SOL RE SOL Idi di giugno e poesia cerebrale RE ti regalo aforismi da mercato rionale DO sei una Barbie sfregiata da una RE felicità parziale aiutata da flute di champagne SOL le tue lacrime lisce arrotate nei bagni RE di locali alla moda dove perdi in mutande DO chissà se mantieni la testa al suo posto RE oppure la doni alla iena di turno LAm SIm Le parole non servono più per riaverti DO Le canzoni che ho scritto per RE te rotte in mille pezzi SOL Luna furtiva che brilli nel cielo RE arrivale addosso e stendi il tuo velo DO sulle case stregate dagli universitari RE dille che mi manca e che negli alveari SOL alle quattro di notte per i vicoli stretti RE compri veleni e non compri confetti DO il miele scompare in un accento straniero RE e al risveglio il fondo del pozzo è più nero LAm SIm Le parole non servono più per riaverti DO Le canzoni che ho scritto per RE te rotte in mille pezzi LAm SIm Le parole non servono più per riaverti DO Le canzoni che ho scritto per RE te rotte in mille pezzi SOL DO RE DO RE Bastimenti di giorni corrosi MIm masticando gli avanzi di noi RE quante stelle annegate in bicchieri DO posso darti ogni dramma che vuoi RE cataclismi di attimi sparsi MIm la dinamica resta così DO siamo solo destini impigliati RE siamo martiri del nostro vivere LAm SIm Le parole non servono più per riaverti DO Le canzoni che ho scritto per RE te rotte in mille pezzi LAm SIm Le parole non servono più per riaverti DO Le canzoni che ho scritto per RE te rotte in mille pezzi DO SIm Le parole non servono più per riaverti LAm Le canzoni che ho scritto per RE te sono come spettri

2013 - SANREMO GIOVANI le canzoni in anteprima
Elisa Rossi - Oltre il vetro





Il testo

2013 - SANREMO GIOVANI
Antonio Maggio - Mi servirebbe
Vincitore della categoria giovani




 Sanremo 2013




 Antonio Maggio -  midi karaoke  






Il testo

 L’influenza fa
 cambiare le mie fantasie
 le modifica e poi le rimodella
 non sono stato mai
 capace di decidere
 cosa meglio sia
 e cosa definire male
 mi servirebbe sapere
 se l’altra notte
 quando hai detto che sei stata tanto bene
 eri sincera
 oppure hai avuto una parentesi
 di un’ora pure scarsa
 e non mi va di privarmi
 della calma
 e farmi male
 e farmi male
 e farmi male
 tanto male
 e farmi male
 e farmi male
 e farmi male
 tanto male
 mi servirebbe sapere
 la strategia
 per aggirare tutte quante le barriere
 e la strada giusta per giustificare
 il male e allievare il dispiacere
 mi servirebbe saperlo quanto prima.
 e farmi male
 e farmi male
 e farmi male
 tanto male
 tanto male
 e farmi male
 e farmi male
 e farmi male
 tanto male
 e farmi male
 continuare ad aspettare
 il tuo continuo via vieni concettuale
 forse alla fine mi piace un pò così
 soffrire e farmi abbandonare qui
 mi piacerebbe sapere
 le contromosse utilizzate
 per lenire le mie pene
 e sopperire finalmente
 alla tua luce a intermittenza
 per dotarmi di pazienza.
 in fondo mi è anche piaciuto
 allora e farmi male
 e farmi male
 e farmi male
 tanto male
 e farmi male
 e farmi male
 e farmi male
 tanto male
 e farmi male
 e farmi male
 e farmi male
 tanto male.

   accordi   

LAm         FA     REm          MI
L'influenza fa cambiare le mie fantasie
LAm      FA   REm        MI
le modifica e poi le rimodella ad arte
LAm           FA     REm       MI
non son stato mai capace di decidere
LAm         FA     REm      MI      LAm
cosa meglio sia e cosa definire male
                LAm 
Mi servirebbe sapere
                            REm 
se l'altra notte quando hai detto
        MI          LAm
che sei stata tanto bene
                   REm           MI 
eri sincera oppure hai avuto solamente
      LAm           REm MI   LAm
una parentesi di un'ora pure scarsa
                  REm         MI
e non mi va di privarmi della calma
        REm          LAm          MI 
E farmi male e farmi male e farmi male
      LAm            REm          LAm
tanto male   E farmi male e farmi male
        MI         LAm
e farmi male tanto male
LAm
Poppoporopoppoporopoppopo
Poropoppoporopoppoporopoppopo
                LAm
Mi servirebbe sapere
                     REm        
la strategia per aggirare tutte 
MI          LAm
quante le barriere
                      REm   
o quale sia la strada giusta 
        MI           LAm
per giustificare il male
       REm      MI    LAm
ed alleviare il dispiacere
                REm         MI
mi servirebbe saperlo quanto prima
        REm          LAm 
E farmi male e farmi male 
        MI 
e farmi male
      LAm            REm          LAm
tanto male E farmi male e farmi male
        MI         LAm
e farmi male tanto male
        REm          LAm 
E farmi male e farmi male 
        MI 
e farmi male
      LAm            REm 
tanto male   E farmi male 
        LAm
e farmi male
        MI         LAm
e farmi male tanto male
LAm
Poppoporopoppoporopoppopo
       REm         MI   
E farmi male e continuare 
       DO 
ad aspettare
          SOL         LAm  
il tuo continuo andirivieni 
     MI
concettuale
REm        SOL     DO   
forse alla fine mi piace 
        FA
un pò così
  REm             DO       
soffrire e farmi abbandonare 
MI
qui deciditi

hoh!

LAm
                LAm
Ti piacerebbe sapere
                    REm      
le contromosse utilizzate per 
  MI          LAm
lenire le mie pene
                 REm        
e sopperire finalmente  alla 
    MI          LAm
tua luce intermittenza
      REm   MI   LAm          
per dotarmi di pazienza in fondo
              REm          MI
mi è anche piaciuto a mena dito
               REm        
E allora fammi male e fammi 
LAm          MI 
male e fammi male
      LAm            REm 
tanto male E fammi male e 
         LAm
fammi male
           
  MI         LAm
e fammi male tanto male
               REm          LAm 
E allora fammi male e fammi male 
        MI 
e fammi male
      LAm            REm 
tanto male E fammi male e 
        LAm
fammi male
        MI         LAm
e fammi male tanto male
LAm
Poppoporopoppoporopoppopo

2013 - SANREMO GIOVANI le canzoni in anteprima
Antonella Lo Coco - Via








Il testo

2013 - SANREMO GIOVANI le canzoni in anteprima
Bianca Atzei - Arido








Il testo

C’è che non so se potrò 
complicarmi più di così
non creo che pioverà 
nel deserto degli occhi tuoi   
immobili
certa  gente si dimentica 
e si affretta a cambiare le cose
io che provo a cambiare me
lascia stare lascia andare 
lascia ciò che vuoi di te
lascia sulla mia finestre 
le tue rose aride
quanti errori quanto tempo
che ci annebbia la memoria 
lascia giù la tua arroganza
anzi fa quello che vuoi
ciò che vuoi di me
in questa notte arida 

2013 - SANREMO GIOVANI le canzoni in anteprima
TONY COLOMBO - SE TU LO VUOI





Il testo Eccomi qua, cosa fai con quella faccia cos'è che non va scusami dai non volevo distrurbarti forse è giusto quel che pensi non aspettare vai è successo troppo in fretta ed io ho sbagliato si lo so Perdonami se resto qua non si può cancellare tanto il tempo passerà si fa presto alla tua età non è difficile Perdonami ma resto qua a respirare mare voglio questa mia città se non soffrirò lo sai se non è amore cosa sarà Di nuovo qua come vanno i tuoi profetti e la tua libertà tu come stai sto cercando i tuoi difetti già lo so che non mi credi ma sei bella più che mai Vorrei ritornare indietro e non riesco a dirtelo Perdonami se resto qua non si può cancellare tanto il tempo passerà si fa presto alla tua età non è difficile Perdonami ma resto qua a respirare mare voglio questa mia città se non soffrirò lo sai se non è amore cosa sarà Come in un film voliamo via perchè in amore è bello non decidere da sè ma dividere per due e non è un sogno Se tu lo vuoi... Forse è più bello alla tua età e non è un sogno... Se tu lo vuoi...

martedì 27 novembre 2012

Sanremo 2013 - 63° Festival della canzone italiana
SANREMO GIOVANI: gli artisti ammessi alle audizioni dal vivo






Il cast di Sanremo Sezioni Giovani è al completo con gli ultimi due nomi, Irene Ghiotto con il brano "Baciami ?" e Renzo Rubino con "Il postino (amami uomo)" scelti dalla Commissione musicale del 63esimo Festival di Sanremo tra i vincitori del concorso ‘Area Sanremo’, edizione 2012.
I due si aggiungono ai sei Giovani selezionati nei giorni scorsi
 
Andrea Nardinocchi - Storia impossibile

Antonio Maggio - Mi servirebbe sapere

Blastema - Dietro l’intima ragione

Ilaria Porceddu - In equilibrio

Il Cile - Le parole non servono più

Irene Ghiotto - Baciami?

Paolo Simoni - Le parole

Renzo Rubino - Il postino (amami uomo)

---------------------------------------------- 

SANREMO GIOVANI: gli artisti ammessi alle audizioni dal vivo
 
L'elenco in ordine alfabetico degli artisti ammessi alle audizioni dal vivo sella sezione SANREMO GIOVANI

ARTISTA TITOLO

60 FRAME - LONTANI PER SEMPRE
AIELLO -  DOMANI E' SABATO
ALBERTO BERTOLI - E COSI' SEI CON ME
AMARCORD - I NOSTRI DISCORSI
ANDREA MAESTRELLI  - COME NEL ‘53
ANDREA NARDINOCCHI - STORIA IMPOSSIBILE
ANTONELLA LO COCO - VIA
ANTONIO MAGGIO -  MI SERVIREBBE SAPERE
BIANCA ATZEI  - ARIDO
BLASTEMA  - DIETRO L'INTIMA RAGIONE
CAPONORD  - LE DIFFERENZE
CARLOTTA  - DODECANESO (PRIMA CHE SIA L'ALBA)
COCKOO -  BABY
COLAPESCE - ANCHE OGGI SI DORME DOMANI
CORDEPAZZE  - VIA
CROSSING TI - RICORDI
DANIEL RAYS - STAI
DISAKKORDO - TWELVE
DOMENICO IMPERATO - GIRA
ELISA ROSSI - OLTRE IL VETRO
FILIPPO GRAZIANI - NOVE MESI
FRANCESCO GABBANI - POSSO DIRE CHE AMO
GAETANO CIVELLO - GLI ASTRONAUTI
GIOVANNI CACCAMO - L'INDIFFERENZA
GIULIA LUZI - ORMAI
GIULIA OTTONELLO - CI SONO GIORNI
GNUT DIMMI - COSA RESTA
GUIDO MARIA GRILLO - L'ULTIMO ADDIO
I MODERNI - RIVOLUZIONARIO
IL CILE - LE PAROLE NON SERVONO PIU'
ILARIA PORCEDDU - IN EQUILIBRIO
JACOPO RATINI - COME MAI COME
JULIA - ODIAMORE
KUBE - SEI TU
LAURA GROGGIA - PER SEMPRE
LAYLA L’AMORE - INUTILE
LINDA D - ANIMA ROTTA
MANAGEMENT-  DEL DOLORE
POST OPERATORIO -L’OMINO TRISTE
MARCO FONTANA - EVAPORO
MARGHERITA VICARIO - NOTA BENE
MATTEO VALICELLI - MAI E PER SEMPRE
MIMI' DE MAIO - NON ASCOLTARE UNO COME ME
MONRO' - CHIARA
NAIF HERIN - 30 ANNI
NICCO VERRIENTI - DIMENTICAMI MOLTO LENTAMENTE
NIME - L'ABISSO
NUOVALCHIMIA - ESSENZA
OTTAVIO DE STEFANO - QUELLO CHE SARAI
PAOLA DONZELLA - GRAND HOTEL
PAOLO SIMONI - LE PAROLE
PARISSE - FRA POCO E' GIA' DOMENICA
PLUG LA - MUSICA PEGGIORA
POWER FRANCERS - SALTA
ROD SONO - NEGRO
SERENA SPILLO - BACIAMI
SILVIA ANGLANI - DOPPIOSOGNO
SIMONE PERRONE - SCURO
THE WONKIES - RICORDATI CHE DEVI MORIRE
TOMMASO DI GIULIO - PER FORTUNA DORMO POCO
TONY COLOMBO - SE TU LO VUOI
MARTINA CAMBI - LASCIAMI IN PACE (Vincitrice del 55° Festival di Castrocaro)

LE RISERVE IN ORDINE DI GRADUATORIA

1. FRAULEIN ROTTENMEIER - COME GLI ABBA E I DURAN DURAN
2. SILVIA MAZZA  - CONSAPEVOLE
3. MARTINO CORTI - CAVALLI CHAMPAGNE E CAPPELLI
4. TIZY DISTRATTO - AMORE MIO
5. GIACOMO ROGGERI - 110 E LODE
6. SILVIA PIRANI ED - IO HO PAURA DI TE
7. DIECIUNITASONANTI - UNA NUOVA DISTANZA
8. MARYDOLLS - UN ALTRO ME
9. MICHELE SIMONELLI - CIELO DA DIVIDERE
10. LORENZO VIZZINI - VIVERE